Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Tentativi di fuga

Autore: Santos Sanz Villanueva
Testata: Internazionale
Data: 27 febbraio 2015

Marcos, giovane laureato in arte, diventa l'aiutante di un artista trasgressivo, JAcobo Montes, creatore di performance e installazioni repellenti. L'alienazione e il carattere visionario di Montes scaraventano l'aiutante in un profondo conflitto personale. Questa storia di complesse relazioni umane, sostenuta dai motivi del potere, dell'umiliazione, della dignità e del sesso, ha i tratti di una interessante esplorazione psicologica, un po' dostoevskiana, il cui disegno generale è improntato allo schema classico del romanzo di formazione. Ma è anche un raccolto colto e speculativo sul significato dell'arte. Montes, artista impegnato e promotre di un sociologismo viscerale, pretende di eliminare la distanza tra la realtà e la sua rappresentazione in opere che mostrano la vita nella sua crudezza, che illustrano le situazioni umane più tragiche attraverso documenti reali. Da qui deriva il problema etico di quali siano i limiti nella riproduzione del dolore. Al tempo stesso questo radicalismo naturalista fiorisce nel cinismo e nelle menzogne delle istituzioni artistiche. L'arte di denuncia è un'impostura che nasconde l'egoismo dell'artista? In che misura tutti, artisti e spettatori, siamo complici di questo inganno? Il romanzo non ammette l'indifferenza ed esige che ogni lettore trovi la sua risposta.