Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

IN USCITA CUCCIOLO D'UOMO ULTIMA FATICA DI MATTEO STRUKUL

Testata: Il Gazzettino
Data: 10 aprile 2015

Sarà un anno ricco di novità per Matteo Strukul. Lo scrittore padovano tra i fondatori di Sugarpulp, appassionato di fantasy e noir – con un perfetto physique du rôle, sguardo torvo, barba e capelli lunghi, per cappello un cilindro – ha inaugurato l’anno con la mostra fotografica di Matteo Bernardi “#Padova 1888” ispirata al suo ultimo romanzo gotico “La giostra dei fiori spezzati” (Mondadori).
Il 22 aprile uscirà per le edizioni e/o la terza avventura di Mila, la popolare cacciatrice di taglie dai lunghi dread rosso fuoco. “Cucciolo d’uomo” è ambientato tra il delta del Po e la Bassa: Mila Zago vuole proteggere un supertestimone, Akim, un bambino nigeriano vittima di un oscuro traffico di minori. Finiranno insieme a Berlino – città dove l’autore vive quando non è a Padova – lottando contro avvocati corrotti e scienziati pazzi. Dopo “La ballata di Mila” del 2011 e “La regina nera” del 2013, pubblicati in una quindicina di paesi tra cui Stati Uniti, Inghilterra, Australia e India, e il fumetto “Red dread” disegnato da Alessandro Vitti, Strukul promette per la sua eroina «un misto di Carlotto, Lansdale, Winslow e Gishler». «Un ritorno al pulp-noir più guascone e sfrenato» preannuncia l’editore. In novembre uscirà per la Multiplayer un altro libro di Strukul, definito da Lansdale «una delle voci più importanti del thriller italiano»: il fantasy storico “I cavalieri del Nord”, «in un Medio Evo pieno di intrighi, guerra e cavalieri» tra la Russia e la Transilvania.