Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Philip scomparso negli anni di piombo

Autore: Antonella Lattanzi
Testata: Venerdì di Republlica
Data: 10 aprile 2015


Oggi le uniche notizie su Philip Werner Sauber sono in tedesco. Non ne parlano le note biografiche del suo celebre fratello Peter Sauber, fondatore della scuderia di Formula 1. E Werner Sauber è scomparso anche dal titolo del libro che U1rike Edschmid, sua compagna dal '07 al '71, ha scritto su di lui e su di trentott'anni dopo la sua morte: La scomparsa di Philip S. (e/o).
Prima di morire, Philip era già scomparso. Aveva cancellato la sua origine borghese, il suo nome, la vita con Ulrike e il figlio di lei, di cui era stato con tutto il cuore padre putativo; per unirsi al Movimento 2 giugno, formazione terroristica berlinese. Tutti vogliono cancellare Philip, Philip compreso; tutti pe rmotivi diversi. Alla Edschmid ci wole un quarantennio per scrivere di lui, quando di anni ne ha 73. Un libro che è un punto di domanda: Non sono capace di chiedere perché, un perché che riguarda solo noi. al di là della missione eroica che ci separa come un
muro». Philip muore il 9 maggio 75 in un conflitto a fuoco con la polizia; ha 28 rumi.
In La scomparsa di Philip S. la Edschmid non scrive nomi, ma iniziali. Dei morti, dei vivi, dei poliziotti, dei terroristi: domina su tutto il tradimento del suo uomo, non più suo né di se stesso; ma della rivoluzione.
Cosa resta del'68? Della lotta annata, di quella pacifica? Cosa resta dei suoi morti? Lo scorrere della Storia s'è richiuso implacabile su di loro? La Edschmnid non lo sa e Io chiede, con un libro roso dai dubbi come la sua autrice, eroico nel tentativo di strappare un pezzo di Storia a una pericolosa oscurità, se stessa al silenzio, Philip Werner Sauber alla scomparsa