Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La buona legge di Mariasole

Autore: Paolo Calabrò
Testata: Mangialibri
Data: 26 maggio 2015

Giovanni Farnesini è morto. Embè? Muore tanta gente. Ma lui non è “uno qualunque”: è il figlio di don Antonio, quello che anni e anni prima si disputava il controllo esclusivo del traffico di droga nel nolano con il clan Simonetti. E non è morto in un modo qualunque: gli hanno sparato in testa. Quando la colpa è grave, la camorra non usa mezzi termini. Mariasole Simonetti - che molti anni prima l’ha sposato su ordine del padre, don Pietro - adesso piange il morto ben sapendo che non se la può nemmeno prendere con gli assassini: la legge della camorra è legge, chiunque in quelle circostanze avrebbe fatto la stessa cosa. Avrebbe dovuto farlo. Mentre accompagna la salma, lei ripensa a come si sono conosciuti, al matrimonio combinato, al figlio che porta il nome del suocero e che oggi, a soli sette anni, ha già il dovere di farsi forza e di mostrare il suo carattere; e riflette: ora che il marito non c’è più - e che suo padre è in galera - ha finalmente la possibilità, se non di cambiarla, almeno di interpretare quella legge a modo suo… - See more at: http://www.mangialibri.com/libri/la-buona-legge-di-mariasole#sthash.JVx8JaYU.dpuf