Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Estasi culinarie

Autore: Clara Ippolito
Testata: Cucina e Vini
Data: 15 gennaio 2009

Lo cerca disperatamente in punto di morte senza trovarlo quel gusto recondito seppellito da strati infiniti di cibarie e fiumi di vini pregiati. Il tempo stringe implacabile in rue de Grenelle, ma il palato di un critico gastronomico, che ha decretato ascensioni all’olimpo della ristorazione e cadute rovinose negli inferi del gusto di centinaia di chef, non lo assiste proprio nell’estremo momento. Così a monsieur Arthens non rimane che ritessere in un lungo flash-back la trama di migliaia di avventure culinarie per arrivare, infine, al paradiso perduto del sapore originale mediante una sequela di delizie, cui fa da contrappunto la voce di numerose persone che lo hanno amato e odiato allo stesso tempo. Opera prima dell’autrice del fortunato L’Eleganza del riccio, è un romanzo che mette alla berlina con maestria l’arroganza del potere, in questo caso quella dei critici gstronomici.