Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Un amore tra le piazzette di Monti

Autore: Marco Lodoli
Testata: Repubblica Roma
Data: 29 giugno 2015

Michele Bentivoglio nel romanissimo romanzo Un'estate breve sembra percorrere la strada già segnata da Patti, Moravia, Montefoschi, quella che penetra nel labirinto dei rapporti amorosi, ne segue a perdifiato le vicende altalenanti e infine si arrende alla malinconia del destino. Stavolta le vittime del sogno s'amore sono due uomini e una donna, ma non si tratta del solito triangolo perché i due giovani - un architetto di successo e un pianista in crisi - vivono una sofferta bisessualità, s'accendono nella reciproca attrazione, eppure sono anche rapiti dall'amore per Marta, una ragazza piena di vita. La prima parte del romanzo, quando s'affacciano contraddittori desideri e tormenti del caldo e nella sensualità dell'estate romana, ha un suo fascino misterioso, poi qualcosa si perde sul pendio di love story più prevedibile che conduce inesorabilmente alla tragedia finale. L'amore scivola umido e furtivo tra le piazzette di Monti, dark room, ristorantini e appartamenti artistoidi o borghesi e quando s'assesta la morte lo prosciuga per sempre.