Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

I figli sono pezzi di cuore

Autore: Cristina Aicardi
Testata: Milanonera
Data: 10 luglio 2015

Ci sono storie che colpiscono soprattutto per i personaggi, nuovi e coinvolgenti come l’ispettore Gregorio Esposito, detto Gerri. Abbandonato dalla madre in un negozio, è cresciuto in un orfanotrofio, educato da un prete molto poco convenzionale e da una donna che gli ha voluto costruire una nuova identità,per regalargli la speranza di un futuro normale, cancellando il vecchio nome, che ne avrebbe rivelato le origini e probabilmente lo avrebbe condizionato non poco. Perché Gerri è un rom e il nuovo nome non è riuscito a far sparire quel suo sentirsi diverso, cosa che però non deriva solo dalla sua etnia di origine, ma soprattutto dalla sua storia di abbandono. Pur rifuggendo ogni legame stabile e cercando di convincersi che una famiglia non fa per lui, che le relazioni sono gabbie dalle quali fuggire, sente continuamente il desiderio di ritrovare sua madre, ripensando al momento nel quale fu abbandonato con la promessa di un ritorno. Desiderio di legami che viene in parte assolto dalla famiglia del suo amico e collega Marinetti, che se lo porta appresso a ogni trasferimento e lo tratta come un figlio.Un figlio a volte ribelle e indisciplinato, gran donnaiolo e del quale l’autrice centellina le connotazioni fisiche: assomiglia vagamente a Johnny Depp, pelle ambrata, occhi allungati, fisico atletico. Nulla più. Quando il cadavere di una ragazzina di buona famiglia viene trovato nudo tra gli scogli, Gerri è l’unico che vede dei collegamenti con dei casi precedenti e intuisce la presenza di un serial killer. E nonostante i pareri contrari e le pressioni per lasciar perdere le altre vittime e concentrarsi solo sull’ultima, lui non molla. Sente il dovere morale di dare giustizia anche alle altre ragazze morte, una prostituta, una badante e una zingarella, che non sono vittime minori perché non appartenenti alla buona e rispettabile società. Indagando sugli omicidi, Gerri dovrà anche dipanare la matassa dei propri dolori e sentimenti. Una storia che raccontando di un efferato omicidio, indaga nelle relazioni famigliari, nei rapporti tra madre e figlio, osservandoli in tutte le loro sfaccettature. Un noir che se da un lato scivola via leggero e appassionante, dall’altro entra nel profondo, scandagliando i sentimenti e soprattutto ci regala un protagonista difficile da dimenticare.

http://milanonera.hotmag.me/i-figli-sono-pezzi-di-cuore-2/