Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Viaggio nel profondo dell'inconscio

Autore: Tiberio Crivellaro
Testata: La Sicilia
Data: 2 febbraio 2009

Il prof. Gregorio Morganti è ormai al limite del crollo fisico, tormentato da un'inspiegabile insonnia. Due mesi senza dormire da quando Eleonora, la sua compagna, viene misteriosamente trovata annegata in pochi centimetri d'acqua presso la riva di un fiumiciattolo a poca distanza dalla loro villa, ubicata all'interno di un vecchio manicomio abbandonato. Gregorio mai avrebbe pensato che l'improvvisa scomparsa della persona amata potesse colpire mente e corpo in modo così devastante. La Polizia archivia il caso come tragica fatalità. Un malore, forse un incidente. Ma Cosma, l'obeso e subdolo fratello gemello di Eleonora, è convinto che si tratti di un omicidio. Si accanisce a far riaprire il caso da un giudice istruttore, certo che l'assassino possa essere tra i vari personaggi - alcuni piuttosto conturbanti - che compaiono nel racconto. Nel frattempo Morganti, anche se non del tutto convinto, si ricovera in una clinica del sonno; un ex sanatorio un po' lugubre e sinistro, diretto dallo stravagante Prof. Celionati che, aiutandosi con strani macchinari, lo sottopone ad un viaggio nel profondo dell'inconscio. E così verrà a galla una terribile verità, che potrebbe esser stata causa di morte per la sua innamorata. Sarà solo attraverso un "sogno lucido" che il Prof. Celionati in qualche modo riuscirà a dare una risposta al mistero che impedisce a Morganti il sonno. Gli impedisce di vivere e amare. Di liberare l'affetto che prova nei confronti di un'arcana ed enigmatica donna, conosciuta nella "dimora dell'incoscienza". Il romanzo levita suspense, si insinua nel misterioso mondo del sonno velandolo di una torva atmosfera che continuamente incombe.