Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Il canto degli Innocenti

Autore: Livia Frigiotti
Testata: Libroguerriero
Data: 14 ottobre 2015
URL: https://libroguerriero.wordpress.com/2015/10/14/il-canto-degli-innocenti/

Piergiorgio dimostra con questo romanzo la sua grande attenzione alla realtà quotidiana, ai seri problemi interiori che possono investire i giovanissimi che si affacciano alla vita e alla società di oggi. Una vita difficile piena di sfide da subito, quando ancora bisognerebbe essere spensierati.

Le opere di Pulixi sono sempre pervase da durezza negli eventi, quanto dalla sua profonda sensibilità nel trattarli.

Non si risparmia assolutamente come autore e non risparmia al lettore particolari, gli sbatte in faccia la crudezza di ciò che ci circonda e il lettore lo accoglie inerme pensando che non ha armi per cambiare niente.

I suoi personaggi sono di impatto, tutti dal primo all’ultimo; una girandola di protagonisti e antagonisti che si passano il testimone a seconda dell’evento.

La suspense la fa da padrona con i tempi perfetti del thriller di classe. La sua scrittura va via liscia, semplice, mai ridondante, assolutamente ritmata, cadenzata, senza pause lunghe, senza noia. Non si può non correre su quelle righe, non si possono lasciare quelle pagine. Si è obbligati ad arrivare al finale perché la curiosità viene stuzzicata fortemente ad ogni angolo che si gira. E la curiosità resta anche dopo aver terminato la lettura. Ci sarà sicuramente un seguito, perché il romanzo in se per se ha un bel finale, quasi annunciato, ma non è finito; ci lascia con il preludio a nuovi eventi che saranno sicuramente ancora più accattivanti.

E’ sicuramente il romanzo che mostra crescita ed evoluzione dell’autore, mostra che Piergiorgio è un uomo attento alla realtà che lo circonda. La realtà di contro avvolge ogni romanzo che scrive, sono storie che possono assolutamente diventare “di tutti i giorni”, cruente, laceranti, sull’orlo dell’assurdità ma praticamente sull’orlo della verità.