Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Uccidete Pulcinella. Il secondo volume e/o della saga di Massimo Torre

Autore: Paolo Calabrò
Testata: Pagina tre
Data: 2 novembre 2015
URL: http://www.paginatre.it/online/uccidete-pulcinella-il-secondo-volume-eo-della-saga-di-massimo-torre/

(voce di SopraPensiero) «Adesso oltre al cinese c’erano rimasti solo Gennaro Tramontano e Pino Cerasiello. Che però non uscivano più di casa per paura che Pulcinella gli spuntava davanti e, se tutto andava bene, li mandava al Cardarelli pure a loro, nel reparto degli scimunuti. Oppure direttamente al cimitero. Cin Cin invece si mischiava in mezzo agli altri cinesi della Sanità e non teneva paura. Anzi, gli aveva giurato che prima o poi avrebbe penetrato i firewall del sito www.lagiustiziadipulcinella.it e finalmente avrebbero saputo chi era l’infame. Non aspettava altro, ormai si sognava più quello dei culi. E questo lo faceva preoccupare.»

Continua, con Uccidete Pulcinella, la saga dello sceneggiatore napoletano Massimo Torre, classe ’58, iniziata con Chi ha paura di Pulcinella? (sempre per i tipi di e/o). Pulcinella, sorta di supereroe metropolitano che prende i camorristi a calci nel didietro e li sbeffeggia a suon di pernacchi, continua ad aggirarsi indisturbato, comparendo quando e dove meno ce lo si aspetta, e a perseguire la propria personale idea di giustizia. Ma è veramente così invisibile e inafferrabile come la sua leggenda ormai narra? O, a ben vedere, non è mai stato così vicino ad essere smascherato? A seguire, le altre due puntate della serie: La giustizia di Pulcinella e Pulcinella sotto terra.

M. Torre, Uccidete Pulcinella, ed. e/o, 2015.