Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Ritorna l'Alligatore

Autore: Paolo Petroni
Testata: Libertà
Data: 3 febbraio 2016

Massimo Carlotto torna a raccontare di quel Nordest di cui ha svelato i lati più neri e inquietanti con una nuova storia che vede protagonista il suo Alligatore. Marco Buratti, con l'aiuto dell'amico Max La Memoria ai quali protegge le spalle Beniamino Rossini. All'inizio di tutto una rapina in casa Oddo, una villa, di cui la polizia non era mai riuscita a venire a capo, finita drammaticamente con un duplice feroce omicidio, segno del «disprezzo per la vita umana di questa nuova criminalità globalizzata che metteva i brividi e, del resto, rispecchiava le logiche che dominano il mondo». Una delle due vittime, brutalmente violentata, è la povera Luigina, governante della famiglia Oddo e sarà il figlio di questa, un dodicenne, a chiedere all'Alligatore di indagare e scoprire i colpevoli, mettendogli in mano un anticipo di 20 centesimi. Ed è questa la grande trovata di Carlotto, che sempre più gioca la narrazione sul trio dei suoi amati personaggi, che sanno operare anche fuori o ai limiti della legalità, ma sempre mossi da una propria sana morale di fondo che condanna ogni raggiro, truffa, violenza alla povera gente comune. Questo coscienti che «raramente la scoperta della verità avveniva senza uso della violenza», come annota a un certo punto il sempre troppo grasso Max, aggiungendo: «Noi lo sapevamo bene»...