Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Lo sbirro e il narratore

Autore: Pier Mario Fasanotti
Testata: Succede Oggi
Data: 23 febbraio 2016
URL: http://www.succedeoggi.it/2016/02/lo-sbirro-e-il-narratore/

In viaggio. È senza dubbio il migliore romanzo breve italiano comparso in quest’ultima stagione. L’autore è Massimiliano Governi (La casa blu, edizioni e/0, 141 pag., 10 euro). Capitoli brevissimi, scrittura asciutta e penetrante, delicati accenni ai libri, alle fiction e alla musica (soprattutto David Bowie). Governi racconta il viaggio di uno scrittore depresso fino a una località della Svizzera, Paese “sicuro, perfetto, pulitissimo, quindi anche orribile, per questo non ha identità e nessun monumento ai caduti”. Il protagonista è assieme al figlio adolescente e arguto, ha barato con la moglie dicendole che doveva raccogliere “materiale” intervistando gli ospiti della Casa blu, là dove si pratica l’eutanasia. Eppure da anni non scrive per i giornali.

Massimiliano Governi La casa bluÈ comunque l’occasione per stare assieme a un figlio splendido ma trascurato. Amabile l’intesa tra i due: il giovane ha una meticolosa attenzione per il padre, ma alla fine comprende il suo vero scopo. La vicenda s’infittisce con la comparsa di un uomo sopravvissuto a una strage familiare in Veneto. Anni prima lui scrisse un articolo che lo rese celebre e lo spinse a progettare un romanzo come A sangue freddo di Truman Capote. Altro non posso raccontare, ovviamente, salvo che la narrazione ondeggia mirabilmente sulla vita e la morte. E soprattutto sulla “pietà di esistere”.