Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Globalia

Autore: Luciano Del Sette
Testata: Alias - Il Manifesto
Data: 16 luglio 2016

Rufin, tra i fondatori di Medecins sans Frontières e ambasciatore francese in Senegal, ha pubblicato Globalia in Francia nel 2004, dunque dodici anni prima che in Italia. È una distanza di qualche rilievo se considerata guardando alla trama, dove il tema della globalizzazione, falsa democrazia che condiziona ogni aspetto dell'esistenza del singolo, risuona forte e inquietante. In un secolo non definito, Globalia è un mondo fatto di tanti mondi, che del loro passato conservano soltanto il nome. Una cupola trasparente li chiude e li protegge dalle Non zone, terre di barbari senza legge. GLobalia è la patria dei diritti, dell'uguaglianza, del Multifunzione per tutti; degli schermi accesi 24 ore su 24 nelle strade, nei locali, nei supermercati. Il clima è programmato; sereno costante con piogge opportunamente distribuite. Il conteggio dell'età, i segni della vecchiaia, sono stati cancellati. Perché allora Bajkal tenta prima la fuga e poi accetta il ruolo di Nuovo Nemico, unendosi nelle Non Zone a Fresatore e alla tribù dei Decaduti? Perché Puig passa ore e ore di nascosto, sui libri trascritti a mano? Forse perché a Globalia quando ti licenziano scrivono Accellerazione di carriera.