Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La vendetta

Autore: Fabrizio Quadranti
Testata: Cooperazione
Data: 12 luglio 2016

Avete voglia di un personaggio indimenticabile? Allora non lasciatevi sfuggire Biagio Mazzeo, l’eroe maledetto di Piergiorgio Pulixi, in libreria con Prima di dirti addio (edizioni e/o). È il quarto ed ultimo atto di questo poliziotto dalla faccia sporca, un’anima in perenne pena ca- pace delle più grandi nefandezze come di attimi di pietas commoventi.

Ci sono tanti morti e tantissima violenza eppure... eppure non siamo al déjà lu (o vu) perché la cifra espressiva di Pulixi è eccezionale. Allievo bravissimo di Massimo Carlotto, in certi frangenti fa pensare a Pavese, se non a Sartre, perché nell’autore sardo, e nel suo alter ego Mazzeo, c’è molta profondità. Lui, Mazzeo, è «solo contro tutti» e forse nemmeno gli importa. Perché la sacra ultima missione è una sola: la vendetta. Non fa nulla se la delinquenza ha dimensioni globali, non importa se la cosiddetta alta finanza non è più componente ma protagonista, e se infine le vita umane valgono una cicca: lui deve solo arrivare al suo personalissimo «dunque».

Sono pagine intense, queste, quasi ina- spettate per un noir. Eppure i personaggi vengono delineati con precisione psicologica (Pulixi non vive di protagonista solo e nel coro di personaggi diversi ci piace citare il narcobroker Pagani, finito sotto le grinfie di un procuratore duro e puro, ma poi tante altre voci) e le trame sono nitide.

Prima di dirti addio è un viaggio all’inferno necessario e salvifico, continua- mente alimentato dal rapporto tra bene e male. E i lettori e le lettrici, che pos- sono rimanere perplessi nel primo approccio, saranno contenti e perfino grati per le prime pagine apparentemente dure. Perché hanno una motivazione e una pertinenza precisa.

Gran bel romanzo. Che fa venire subito voglia di andare a rileggere (o scoprire) i capitoli precedenti di Mazzeo & Pulixi.