Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La vera Marsiglia è un pastis al bar

Autore: Valentina Pigmei
Testata: Pagina 99
Data: 11 settembre 2016

Nel 1995 Jean-Claude Izzo pubblicò il suo primo polar, Casino totale. In quel romanzo è presenta la citatissima «Marsiglia non è una città per turisti», frase in qualche modo premonitrice e programmatica, nonché decisamente attraente, per molti "non-turisti". Oggi, dopo la sbrigativa ripulitura del 2013, quando la città francese fu Capitale Europea della cultura, Marsiglia, a sentire i suoi abitanti, è cambiata: avvolta da una vaga patina di città alla moda, è diventata meta di parigini boho-chic e di hipster di tutto il continente e, almeno in certe zone, pullula di caffè, sale da tè, ristorantini, negozietti vintage, come ogni luogo gentrificato che si rispetti (...).