Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Colpo di Fulmine

Autore: Erica Arosio
Testata: Gioia
Data: 21 agosto 2009

Se nasci a La Rochelle, il tuo destino è segnato. Con davanti l'oceano, attorniato da vele e navigatori, non puoi non avere voglia di vedere quello che c'è dall'altra parte del mondo. Bernard Giraudeau, attore francese che sicuramente ricordate in Il tempo delle mele e in Passione d'amore di Ettore Scola, è nato lì, sull'Atlantico, nel 1947, in una Francia ancora ebbra di spirito d'avventura coloniale e di voglia di ricostruzione, mentre a Parigi gli esistenzialisti preparano future rivoluzioni. Bernard è bello, ha grandi occhi verdi e adora le donne, fin da piccolo. Le donne, coi loro misteri e i loro profumi, diventano una prima piacevole scorciatoia per scoprire "l'altro". Subito dopo arriva il mare. Si imbarca, novello COnrad, gira il mondo e solo per caso arriva al cinema. Ma non smette di curiosare. Ogni donna può affascinarlo, può essere la vecchietta che lo sbircia da dietro le tendine della finestra del cortile dove tiene la sua moto, può essere l'africana che studia alla Sorbona e che divide le sue grazie tra lui e il suo amico del cuore. La vedrà poi altre volte, in Africa, nei suoi tanti viaggi, che lo portano dal Polo alle Ande, dalla Serbia all'Amazzonia, in una mai pacata ricerca del senso della vita. Ecco che viaggi, film, documentari, amori si susseguono finché, qualche anno fa, una malattia lo fa fermare. Solo per un attimo. Per fortuna. Il tempo di scrivere un libro molto bello che è anche un grimaldello per capire quegli uomini meravigliosi che a volte non riusciamo a "intrappolare". E per farci concludere che ad alcuni, la fuga possiamo anche concederla. Se la meritano.