Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Ulisse da Baghdad

Autore: Fabienne Pascaud (Telérama)
Testata: Internazionale
Data: 19 febbraio 2010

Eric-Emmanuel Schmitt è un narratore camaleonte, una sorta di autore-attore che si cala a meraviglia nella pelle dei suoi personaggi. Come tutti gli scrittori, del resto, salvo che per lui è più grande il piacere del gioco, l'amore della limitazione e della regola. La sua penna ha fatto rivivere con scienza e arte Ponzio Pilato e Hitler ancora innocente. Stavolta si mette nei panni di un clandestino iracheno che, da Bagdhad a Londra, conoscerà le stesse disavventure di Ulisse. Anche se Saad non ha nessun desiderio di tornare a Baghdad-Itaca, dove ha visto morire la maggior parte dei suoi cari, prima e dopo Saddam Hussein. Schmitt coniuga abilmente politica e magia orientale, racconta un paese in crisi e ridona vita e parola ai fantasmi, mescolando tragedia e fantasia.