Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Safari di Sangue

Autore: Valerio Calzolaio
Testata: Il Salvagente
Data: 24 maggio 2010

Provincia del Capo e Basso Veld. Dicembre 2006 – febbraio 2007. Non perdetelo! Martin Fitzroy Lemmer ha 41 anni, madre inglese padre afrikaner, ariete, pallido magro possente, capelli biondo-rossicci, scolpito, taciturno, né fumo né alcol, niente donne da 10 mesi (dopo Mona), di quelli che hanno troppo vissuto (pessima famiglia, violenze e carcere fra i trascorsi), fa la guardia del corpo in una stupenda agenzia diretta dalla lesbica Jeanette Louw. La bella piccola snella ricca colta ariete 34enne Emma Le Roux si sente minacciata, si rivolge a loro, la capa le dà il meglio, lei gli chiede di partire insieme per il Kruger Park e cercare il fratello Jacobus, scomparso da venti anni, allora 19enne. Partono e trovano di tutto: bracconieri e animalisti, scontri razziali e sociali, un serpente in camera, un dirigente del parco sbranato da leoni, tracce antiche e recenti, forse del fratello. La prima parte si chiude con lei in coma dopo un attentato. Nella seconda parte lui le racconta la vita per farla risvegliare. Nella terza scopre la verità e anche chi e perché è stato ucciso il presidente mozambicano Samara Machel, prima che Mandela fosse liberato e il Sudafriva avesse elezioni free & fair. C’eravamo. Sia che già conosciate il Sudafrica, sia che seguirete i mondiali in tv; sia che state per partire, sia che c’andrete prima o poi, leggete i gialli di Deon Meyer (“Safari di sangue”, e/o, pag. 477 euro 19,50; orig. 2007, trad. Claudia Valeria Letizia), questo è davvero eccezionale, in prima, con biltong e biodiversità. Bello.