Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Nasce lungo il fiume il poliziesco africano

Autore: Fabio Gambaro
Testata: La Repubblica
Data: 29 luglio 2010

Quando, dopo un violento nubifragio, vengono ritrovati i cadaveri del capovillaggio e di una delle sue mogli, gli abitanti di Koukri, in Mali, attribuiscono tale disgrazia alla vendetta di Maa il Lamantino, il dio del fiume Niger. Spiegazione che però non soddisfa il cocciuto commissario Habib, giunto dalla capitale Bamako per far luce su quello che gli sembra subito un delitto. Per scoprire l'assassino, il commissario dovrà svolgere una delicata indagine tra i Bozo, una comunità dominata da tradizioni ancestrali, dove, tra riti magici e minacce concrete, le superstizioni hanno ancora valore di legge.

La maledizione del dio del fiume dimostra che il genere poliziesco si adatta senza problemi a tutte le latitudini. Pur con qualche ingenuità, lo scrittore del Mali ne applica con successo le strutture a una realtà africana in cui si scontrano di continuo modernità e tradizione. Il risultato è un romanzo intrigante dove i suoni e i colori del continente nero non sono un orpello esotico ma il nucleo centrale della storia.