Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Un certo tipo di intimità

Autore: Anita Sethi, The Independent.
Testata: Internazionale
Data: 29 ottobre 2010

Che cosa sappiamo di Annie, la protagonista del piacevolissimo romanzo d'esordio di Jenn Ashworth? I suoi vent'anni sono quasi andati, e con essi la sua salute mental.e. Sappiamo che è una donna sola e sovrappeso che prende appuntamenti con se stessa. Sappiamo che ha sposato il primo vero adulto con cui ha mai parlato, e che il marito e la figlia sono misteriosamente assenti. "Sono una realista", dice di sé, ma presto impareremo a non fidarci di Annie. Il punto cruciale di questa narrazione in prima persona è quel che Annie pensa di sapere degli altri. "Penso che si possa dire di me che ho il dono di leggere le persone", afferma, ma l'immensa discrepanza tra queste sue letture e la realtà sarà la causa di commedie e tragedie. La storia oscura e instabile dì Annie trapela da ogni pagina, mai pienamente rivelata, come se l'avesse sepolta trOppo a fondo. Ashworth erode abilmente i sottili confini che separano le diverse vite in questo appassionante romanzo sull'incapacità di conoscere gli altri e noi stessi: tanto più che la conoscenza di sé, quando arriva, può essere troppo dolorosa da sopportare. Annie mente a se stessa, convinta che le sue atrocità siano "giudiziose e umane". La sua voce ci diventa così intima che, mentre ridiamo e condanniamo, ci viene da pensare che c'è una potenziale Annie in di noi.