Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autore: Alfredo Ronci
Testata: Avvenimenti
Data: 23 aprile 1997

Torna l'Alligatore, l'investigatore privato con la passione per il Calvados e con la paura delle armi. L'insaziabile ricercatore di giustizia che, dopo aver rimestato nel merdaio della borghesia padovana (La Verità dell'Alligatore) rovista nella spazzatura della società cagliaritana, nel tentativo di trovare il bandolo di una matassa complicata che intreccia l'esistenza di tre avvocati del posto con la delinquenza organizzata, i servizi segreti, le basi Nato in Sardegna e i pentiti. Con lui torna il miglior noir italiano, quello che scherza coi generi, più di ogni altra cosa tenta la carta della denuncia sociale, dal confronto con una generazione tentata dai meccanismi del potere.

Carlotto non agita lo spettro di tentazioni febbrili ed esasperate (quelle che stanno rovinando la letteratura di genere in Italia), ma si richiama a modelli consolidati che, nel gioco delle parti, rischiano anche di apparire superati, non per questo funzionali ed accattivanti.

Il Mistero di Mangiabarche è un cocktail riuscito di muscolarità e romanticismo, di note blues e silenzi imbarazzanti.