Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Veit Heinichen

Morte in lista d'attesa

Veit Heinichen

Morte in lista d'attesa

marzo 2012, pp. 320
ISBN: 9788866321378
Traduzione: Valentina Tortelli
Area geografica: Letteratura tedesca
Collana: Tascabili
€ 10,50
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Sono tempi di grande agitazione per il commissario Proteo Laurenti, di novità non facili da gestire né tantomeno esenti da rischi. Trieste, dove risiede da 25 anni e dove dirige un commissariato di polizia, sembra mutata negli ultimi tempi. Laurenti riconduce questi cambiamenti a un governo che, nella forma e nella sostanza, da una parte inasprisce i rapporti con chi gestisce il malaffare, dall’altra sembra distratto e malleabile… Alcune novità lo toccano più da vicino: Proteo non abita più nella stessa casa, ha fatto a scambio con quella di Galvano, il vecchio medico legale. E a suo vantaggio: l’abitazione del medico, che a 82 anni suonati manifesta una vulcanica riottosità ad andare in pensione, è più bella, situata in una zona residenziale che affaccia sul mare. Questo scambio non manca di suscitare i sospetti delle malelingue e di quelli a cui pesta regolarmente i piedi.

Come se non bastasse, la sua storia con l’avvenente Ziva, sostituto procuratore croata, continua clandestinamente. A complicare la vita di Laurenti c’è il vecchio cane poliziotto, Cluzot, che Proteo decide di adottare contro il volere di tutti. Questa volta, il caso che il commissario ha per le mani è un intricato groviglio in cui c’è di mezzo anche un traffico illegale di organi. Dietro la regia di un gruppo di notabili triestini titolari della clinica privata Salvia, nota meta di restauro chirurgico-estetico per i ricconi del jet-set internazionale, questo traffico semina cadaveri di gente che per miseria si vende un rene per ritrovarsi però “svuotata” di tutte le parti “buone” e gettata via dietro l’etichetta di morte per “cause naturali” o per incidente. Nel giro capitano due gemelli rumeni dei quali il primo, Vasile, muore in un tentativo di fuga. Il gemello Dimitrescu, con l’intento di vendicare Vasile, finge di voler vendere un organo per uccidere gli intermediari che fanno capo alla clinica. Nell’intreccio si inserisce l’enigmatica figura di un giornalista svizzero, Ramses Frei, la cui amata compagna Monica, incinta, è morta misteriosamente a Malta. Il giornalista conduce una sua indagine privata che lo porta a Trieste dove viene fatto oggetto di attentati. Proteo Laurenti lo incontra in diverse occasioni e stringe con lui un intricato rapporto di amicizia. Quando il chirurgo di punta della clinica viene trovato in fin di vita, mutilato, in molti pensano a una vendetta mafiosa o a una storia a sfondo sessuale.

Ma Laurenti non ne è persuaso e conduce le sue indagini riuscendo infine a sollevare il velo sulla verità e a inchiodare l’assassino del chirurgo. Anche in questa nuova avventura noir di Heinichen, ancora più intricata e movimentata delle precedenti, i luoghi, i personaggi, e tutti gli elementi del dramma poliziesco giocano su diversi livelli in una struttura imperniata sul tema del doppio. In questa vicenda tutto è articolato in un gioco di specchi e di rimandi: il gruppo della clinica triestina che specula sul traffico di organi e nel contempo frequenta la crema dell’alta società; i due poli del traffico, ovvero Trieste con tutto il peso culturale e storico-politico che incarna, e dall’altro capo Malta; i paesi dell’est con le nuove mafie; i due gemelli che rappresentano anche il doppio metaforico della vittima e del vendicatore. E poi ancora il vecchio Galvano con il suo talento e la sua originalità, e un modo d’operare soppiantato da uno più asettico e burocratico; la moglie del commissario e la sua amante; infine, la coppia formata dal commissario e dal cane in un rapporto di fraterna e tragicomica simbiosi. Entrambi caratteriali e scomodi, infatti, non esitano a spendersi con generosità e determinazione, pagandone anche il prezzo. Al termine di questa avventura così ricca di azione e di mistero, densa di interrogativi e spunti di riflessione, il lettore non mancherà di proiettare queste due figure in un futuro che si spera più sereno e soprattutto meno intossicato dal veleno di un’umanità tanto feroce e predatoria dietro le apparenze dell’opulenza e del successo.

L'autore

Veit Heinichen
Veit Heinichen vive a Trieste. In questa città sono ambientati i suoi romanzi, bestseller in Germania e Austria, tradotti in italiano, olandese, sloveno, norvegese, francese, greco, spagnolo, polacco e ceco. Il suo primo libro tradotto in italiano, I morti del Carso (Edizioni E/O 2003), è stato finalista al Premio Franco Fedeli come uno dei migliori gialli italiani del 2003, riconoscimento ottenuto anche l'anno successivo con Morte in lista d'attesa (Edizioni E/O 2004). Nel 2005 ha ottenuto il Premio della Radio Televisione di Brema per l'attenta e ironica descrizione di Trieste e dell'Europa centrale presente nei suoi romanzi, nel 2010 il Premio Azzeccagarbugli come miglior romanzo straniero. Nel 2011 ha vinto il XIII premio internazionale Trieste Scrittura di Frontiera e nel 2012 il Gran Premio Noè. Nel 2012 è stato finalista per l'European Crime Fiction Star Award a Unna in Germania, insieme agli scrittori Fred Vargas e Petros Markaris. Il ciclo delle avventure del commissario Proteo Laurenti è diventato anche una serie per il primo canale televisivo tedesco, l'ARD. I suoi ultimi romanzi sono A ciascuno la sua morte, Le lunghe ombre della morte, Danza macabra, La calma del più forte, Nessuno da solo e Il suo peggior nemico tutti pubblicati dalle Edizioni E/O, per cui ha pubblicato anche il romanzo di viaggio Trieste. Città dei venti scritto insieme alla chef Ami Scabar.

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Christa Wolf

    Trama d'infanzia

    2015, pp. 528, € 14,00
    «Pochi e poche raccontano in questo modo». Rossana Rossanda, L’Indice «Il nazismo è qui splendidamente narrato nei...
  • Christa Wolf

    Epitaffio per i vivi. La fuga

    2015, pp. 160, € 14,50
    Inedito: in modo appassionante e toccante Christa Wolf racconta di una famiglia in fuga, di una quindicenne che diventa adulta «Subito la...
  • Ulrike Edschmid

    La scomparsa di Philip S.

    2015, pp. 160, € 16,00
    Tratto da una storia vera «La sua prodigiosa densità, la sua affascinante intensità... Non sono riuscito a lasciare questo...
  • Christa Wolf

    Parla così ti vediamo

    2015, pp. 176, € 16,00
    «Christa Wolf ha conferito alla letteratura tedesca dignità e fama mondiale come pochi altri». Volker Braun In alcuni saggi,...
  • Wolf Erlbruch, Oren Lavie

    L’orso che non c’era

    2014, pp. 48, € 12,00
    Una magnifica favola per ragazzi illustrata da uno dei più grandi illustratori del mondo, il tedesco Wolf Erlbruch, autore di capolavori come...
  • Christoph Hein

    L'amico estraneo

    2014, pp. 176, € 9,00
    «L’amico estraneo è forse un romanzo per trentenni, non per quarantenni. Questi ultimi si guardano in faccia e impallidiscono. I primi arrossiscono...

Volumi correlati per genere

  • Michel Bussi

    Tempo assassino

    2016, pp. 424, € 15,00
    Il nuovo romanzo dell’autore di Ninfee nere
  • Giorgia Lepore

    Angelo che sei il mio custode

    2016, pp. 256, € 16,50
    Giorgia Lepore ci regala un noir denso e profondo, dove ossessioni e segreti si rivelano nei meandri dell’animo umano e nelle viscere della terra.
  • Jean-Luc Seigle

    Vi scrivo dal buio

    2016, pp. 176, € 16,00
    Una donna. Collaborazionista e assassina o vittima di terribili ingiustizie? Una storia oscura e commovente, in cui è difficile riconoscere la verità.
  • Massimo Carlotto

    Arrivederci amore, ciao / Alla fine di un giorno noioso

    2016, pp. 336, € 9,90
    In un unico volume i due romanzi che hanno reso celebre Giorgio Pellegrini, la grande carogna del noir italiano. Con un nuovo capitolo.
  • Massimo Carlotto, Paolo Foschi, Carlo Mazza, Luca Poldelmengo, Piergiorgio Pulixi, Roberto Riccardi, Patrizia Rinaldi, Matteo Strukul, Massimo Torre

    Giochi di ruolo al Maracanã

    2016, pp. 240, € 16,00
    Nove racconti sul lato oscuro delle Olimpiadi
  • Yasmina Khadra

    Doppio bianco

    2016, pp. 160, € 8,00
    Ben Ouda, ex diplomatico, un tempo molto potente, viene selvaggiamente assassinato nella sua casa di Algeri. Poche ore dopo, Abad Nasser, professore...