Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La Ferrante ritorna con una saga al femminile

Autore: Titti Marrone
Testata: Il Mattino
Data: 6 ottobre 2011

Elena Ferrante se ne sta lì, chissà dove, a dimostrare che la letteratura può guarire dai mali del presente, curare lo spirito, fungere da antidoto all'affanno di riconoscersi nella contemporaneità di un Paese sempre più respingente. Se ne sta nell'enigma di un anonimato che l'ha resa leggenda, e proprio ai tempi dell'esposizione di sé più volgare e tracimante, se ne fa scudo, continuando a brillare per assenza. Sono ormai vent'anni che la sua scrittura ci raggiunge con romanzi magnifici e sempre coglie nel segno, trafiggendo schiere di lettori in attesa. E sono vent'anni che s'inanellano ipotesi sulla sua identità, senza mai infrangere il muro della sua distanza. È per questo che, prima ancora di uscire, ogni suo romanzo si trasforma in evento, innesca competizioni, anticipazioni e attese mediatiche cui è inutile pensare di resistere. Ora Elena Ferrante, o comunque si chiami in realtà, si prepara ad uscire con un nuovo romanzo, L'amica geniale, di cui anticipiamo le prime pagine, che sarà in libreria dal 26 ottobre. Le note di accompagnamento rivelano che si tratta della storie di due donne, Lila e Elena, in un quartiere degradato della periferia di Napoli, la città che continua a ispirarla. Gli editori avvertono che il racconto non finisce, o meglio porta compiutamente a termine in  questo prim romanzo la narrazione dell'infanzia e dell'adolescenza di Lila ed Elena» ma che «altri romanzi arriveranno nel giro di pochi mesi per raccontarci la giovinezza, la maturità, la vecchiaia incipiente delle due amiche». Non ci resta che stare al gioco, pregustare l'attesa e, intanto, queste prime pagine.