Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Svetlana Aleksievič vince il Premio Nobel per la letteratura 2015

Autore: Alberto Pelucco
Testata: Luuk Magazine
Data: 8 ottobre 2015
URL: http://www.luukmagazine.com/svetlana-aleksievic-vince-il-premio-nobel-per-la-letteratura-2015/

La giornalista e scrittrice bielorussa Svetlana Aleksievič ha vinto il Premio Nobel per la letteratura 2015. “Svetlana ha messo la sua penna al servizio delle persone che intervista – questa la motivazione dell’Accademia svedese – e i cui racconti restituiscono uno spaccato della società sovietica postcomunista. È stata premiata per “la sua opera polifonica, un tributo al coraggio e al dolore della contemporaneità”.

Nata il 31 maggio 1948 nella città ucraina di Ivano-Frankivsk (oggi Stanislav), Svetlana ha lavorato come insegnante e giornalista, studiando all’Università di Minsk tra il 1967 e il 1972. Nei suoi libri descrive orrori e guerre del suo Paese in un genere letterario da lei definito “romanzo di voci”, basato sulla raccolta di testimonianze. Come quelle dei colpiti dalla tragedia nucleare del 1986 in “Preghiera per Cernobyl” (2002), o dei reduci sovietici e delle madri dei caduti nella guerra afgana in “Ragazzi di zinco” (2003), passando per i suicidi causati dal crollo dell’Unione Sovietica in “Incantati dalla morte” (2005) e i protagonisti del crollo dell’Unione Sovietica in “Tempo di seconda mano. La vita in Russia dopo il crollo del comunismo” (2014). Le sue opere sono state portate in Italia dalle Edizioni E/O.

“Non è un premio per me, ma per la nostra cultura, per il nostro piccolo paese, che è stato messo nel tritacarne della storia”, ha dichiarato la Alexievich, che oggi vive a Parigi, dopo aver lasciato la Bielorussia. Sulle spalle l’accusa di essere un agente della Cia.