Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letterature africane

Zakes Mda

Zakes Mda

Zakes Mda è nato nel 1948 a Herschel in Sud Africa ed è oggi considerato uno degli esponenti più vivaci e noti della cultura sudafricana. Autore di romanzi e opere teatrali, poeta, giornalista, artista, e professore universitario, Zakes Mda vive tra gli Stati Uniti (dove insegna Creative Writing e Literary Theory alla Ohio University) e il Sud Africa, dove è coinvolto in vari progetti sociali e in workshops di teatro. Mda è inoltre fondatore del Southern African Multimedia AIDS Program dove insegna la scrittura agli infettati di HIV. Coinvolto dal 1985 nell’educazione sull’AIDS, Zakes Mda ha prodotto molte sceneggiature sull’argomento per il teatro e per la televisione. Dal 1996 è anche Direttore di Thapama Productions dove si occupa di numerose produzioni cinematografiche, locali e internazionali. Zakes Mda ha studiato e lavorato in Sud Africa, in Inghilterra e negli Stati Uniti, e ora si dedica interamente alla scrittura e all’insegnamento. Tra i vari premi che Mda ha ricevuto ricordiamo il prestigioso 2001 Commonwealth Writers Prize, Africa Region e il Sunday Times Fiction Prize 2001 per The Heart of Redness, e il Premio Olive Schreiner e il Premio M-Net Book per Ways of Dying che di seguito è stato trasformato in un’opera teatrale, una opera jazz, e una produzione Broadway.

Tutti i libri di Zakes Mda

Ultime recensioni

  • Si può morire in tanti modi! di Zakes Mda, e/o Edizioni, 2008. Tragico, umoristico, fantastico, un affresco del Sud Africa nella delicata transizione dall'apartheid alla democrazia. Zakes Mda (nome completo Zanemvula Kizito Gatyeni Mda) è un artista poliedrico nato nel...
    — Gli scrittori della porta accanto, 9 settembre 2016
  • Quasi una prefica al maschile, con il suo abito nero e il cilindro, Toloki il Dolente Professionista va da un funerale all'altro.«All'inizio solo per la gratificazione materiale che ne ricavava», più tardi «quella di piangere i morti divenne per lui una vocazione spirituale».
    — Nigrizia, 15 marzo 2009
  • Sudafrica. 25-31 dicembre 1993. Un sacco di cadaveri, bare, cimiteri informali. Toloki e Noria si ritrovano nella grande città sul mare a 38 e 35 anni. Erano nati nello stesso minuscolo villaggio molte centinaia di chilometri all’interno e si erano incontrati bimbi trentanni...
    — Il Salvagente, 23 febbraio 2009
  • Il libro vuol essere una testimonianza della sofferenza e delle atrocità che hanno dovuto subire i neri del Sudafrica durante l'apartheid; vi sono descritti anche i primi segnali di cambiamento come le riunioni per discutere col governo la situazione politica. La narrazione...
    — Libromondo, 16 febbraio 2009
  • Africa Un paesaggio che sembra inghiottire la storia: tra conflitti civili e l’aspro rapporto con i bianchi Anche mentre imperversa la tragedia della guerra civile, la realtà può ancora far lievitare favole in Africa, dove il paesaggio sembra inghiottire...
    — La Stampa - Tuttolibri, 15 novembre 2008

Letterature africane