Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Bohumil Hrabal

La cittadina dove il tempo si è fermato

Bohumil Hrabal

La cittadina dove il tempo si è fermato

febbraio 2014, pp. 224
ISBN: 9788866324454
Traduzione: Annalisa Cosentino
Area geografica: Letteratura praghese
Collana: Collana Praghese
Disponibile in ebook Disponibile in ebook Disponibile in ebook
€ 17,00
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

«Difficile trovare un autore i cui personaggi siano in grado di uscire in maniera così prepotente dalle pagine di un libro. Solo a sfiorare una pagina si può sentire la ruvida barba incolta di zio Pepin. Il grande capolavoro di Hrabal»

Fulcro del turbinare dei ricordi personali dello scrittore è Nymburk, la cittadina della Boemia dove appunto il tempo si è fermato; là Hrabal ha passato gran parte della sua adolescenza e della sua giovinezza, là si sono delineati i tratti essenziali della sua personalità. Di questi luoghi e delle persone che li abitano è importante solo ciò che assume nella memoria dello scrittore la dimensione di mito; il ricordo non è soltanto selettivo, è anche attività mitopoietica. I luoghi diventano di fatto dei momenti spaziali a cui la sua mente si aggrappa affinché le parole possano coagularsi; il tempo si è fermato, a Nymburk, ma non perché la storia si svolga altrove, in posti che stiano al passo con i tempi. La scena finale del romanzo racconta di Francin, il padre del narratore, che è uscito dall’ospizio in cui è stato ricoverato lo zio Pepin, e si ferma a guardare come stanno smantellando il vecchio cimitero; l’ovvietà (la “banalità” hrabaliana, appunto) di questa immagine è superata da una rapida notazione: «E papà stava lì a guardare e vedeva che i lavori di smantellamento del cimitero non li eseguivano persone del tempo nuovo, forse loro li avevano solo disposti, i lavori li facevano persone che conosceva fin da quando si era trasferito nella cittadina dove il tempo si è fermato». Sono le persone del tempo vecchio che materialmente eseguono la cancellazione della propria memoria, perché il tempo è forse un’illusione, e il suo trascorrere non garantisce e non spiega niente; per leggere ciò che ci scorre davanti è assolutamente necessario fermarlo, annullarlo, anche a costo di annullarsi con esso. E questo è un po’ il destino dei personaggi del romanzo.

L'autore

Bohumil Hrabal
Nato in Moravia nel 1914, Hrabal ha esercitato vari mestieri - anche umili prima di dedicarsi alla narrativa. È scomparso a Praga nel 1997.

Recensioni

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Jana Cernà

    In culo oggi no

    2011, pp. 128, € 9,00
    «Le fiche si cuciono su misura e al sarto gli si dice Mi ci metta una fodera di seta e non metta bottoni Tanto la porterò slacciata Si...
  • Leo Perutz

    Di notte sotto il ponte di pietra

    1992, pp. 234, € 4,90
    Praga, fine del 16° secolo. Sulla città regna Rodolfo II, imperatore del Sacro Romano Impero, personalità misteriosa. Vive arroccato nel Castello,...

Volumi correlati per genere

  • Harry Kressing

    Il cuoco

    2016, pp. 256, € 16,00
    «Una favola diabolica… Ha stile, grande originalità e un passo narrativo che tiene incollati alla poltrona. Un capolavoro». Kirkus Reviews...
  • Lena Andersson

    Sottomissione volontaria

    2016, pp. 176, € 15,00
    Sottomissione volontaria è il racconto di quanto siamo disposti a ingannare noi stessi nel nostro desiderio di essere amati
  • Pascale Pujol

    Piccoli piatti forti

    2016, pp. 224, € 16,00
    Una girandola di personaggi strampalati che si ritrovano in situazioni una più esilarante dell’altra, in questo romanzo ambientato interamente...
  • Alexandre Vidal Porto

    Sergio Y. va in America

    2016, pp. 192, € 16,50
    Sergio Y. va in America è un romanzo straordinariamente toccante sul gender, l’identità, la ricerca della felicità e su cosa significhi condurre...
  • Marco Rossari

    Le cento vite di Nemesio

    2016, pp. 512, € 18,00
    Un romanzo scatenato in cui tra storia e invenzione sfilano gli amori e le passioni di tutta un’era, la Parigi bohémienne e la Germania di Weimar,...
  • Elena Ferrante

    La frantumaglia

    2016, pp. 384, € 19,00
    Questo libro ci porta nel laboratorio di Elena Ferrante, ci permette di dare uno sguardo nei cassetti da cui sono usciti i suoi primi tre romanzi...