Login
Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura giapponese

Kashimada Maki

Kashimada Maki

Kashimada Maki è nata a Tōkyō nel 1976. Si appassiona fin dal liceo alla letteratura. Nel 1998, mentre studia letteratura francese all’Università Shirayuri, si aggiudica il premio Bungei con il lavoro d’esordio Nihiki (Due cuccioli). Nel 2005 vince il premio Mishima con 6000 do no ai (Amore a seimila gradi), nel 2007 il premio Noma per scrittori emergenti con Pikarudī no sando (Picardia terza) e nel 2012 il prestigioso premio Akutagawa proprio con Viaggio nella terra dei morti: una “triplice corona” che prima di lei si era accaparrata unicamente Shōno Yoriko.

Tutti i libri di Kashimada Maki

Ultime recensioni

  • Con Viaggio nella terra dei morti l’autrice Kashimada Maki ha vinto nel 2012 il premio Akutagawa, uno fra i più prestigiosi concorsi letterari giapponesi, dedicato ai racconti brevi. Pubblicato in Italia da Edizioni E/O dieci anni più tardi, il libro è composto da due storie:...
    — Squadernauti, 1 aprile 2022
  • «Ad aver sfiorato le corde della mia anima stavolta sono stati Taichi e Natsuko, i due protagonisti di questa breve ma intensa storia, che ruota proprio attorno al loro matrimonio e al loro legame. Da quando Taichi è stato lasciato a casa da lavoro, a causa della sua disabilità,...
    — Everpop, 11 febbraio 2022
  • Viaggio nella terra dei morti è una strana e inquietante novella. Una donna di nome Natsuko torna in un albergo che frequentava da bambina con la madre e il fratello. Ora è con il marito disabile, che soffre di crisi epilettiche. Visitano una stazione termale e il salone dell'hotel,...
    — Internazionale, 4 febbraio 2022

Letteratura giapponese