Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Chi siamo

Sandro Ferri e Sandra Ozzola © Basso Cannarsa

Sandro Ferri e Sandra Ozzola © Basso Cannarsa


«Le Edizioni E/O vengono fondate a Roma nel 1979 dal giovane Sandro Ferri, ex militante di Lotta continua e laureato in filosofia, insieme alla moglie Sandra Ozzola, esperta di letteratura russa. Il libro d'esordio Esplosione di un impero? di Hélène Carrère d'Encausse riguarda l'Urss, ma fin dall'inizio la casa editrice mira a specializzarsi nella letteratura contemporanea dei paesi dell'Est, all'epoca largamente sconosciuta in Italia. Per estendere poi ad altre letterature la sua attenzione. Il nome e/o del resto può significare sia Est/Ovest sia e/oppure.

(...) Con la sua progressiva espansione verso le letterature contemporanee di tutto il mondo, E/O costruisce un catalogo che sembra destinato a una grande tenuta. Alcuni aspetti della produzione sono apparentemente simili a quella adelphiana e il pubblico è in parte comune, ma il progetto ha una sua netta specificità. Le Edizioni E/O infatti promuovono una ricerca costante e attenta alle contaminazioni di genere, in una letteratura che interagisce con il mondo e ne propone una mappatura».

da Gian Carlo Ferretti, Storia dell'editoria letteraria in Italia. 1945-2003, Einaudi

* * *

Fondata alla fine degli anni ’70 da Sandro Ferri e Sandra Ozzola, la casa editrice Edizioni E/O ha sin dal principio manifestato la volontà di creare ponti e aperture nelle frontiere letterarie per stimolare il dialogo tra le diverse culture.

È così che ha iniziato a portare in Italia le letterature dell’Europa dell’Est, quando vigevano nei loro confronti ostracismo o strumentalizzazioni politiche. Sono di questi primi anni gli incontri con alcuni grandi autori dell’Est che hanno accompagnato a lungo – e in alcuni casi continuano ad accompagnare – la storia delle Edizioni E/O: Milan Kundera che ha diretto la Collana praghese, Bohumil Hrabal, Christa Wolf, Kazimierz Brandys, Christoph Hein. Poco più tardi, nell’intento di allargare i suoi orizzonti, si è dedicata all’esplorazione, in termini letterari, dell’America, ma anche in questo caso la ricerca si è diretta fuori dai sentieri battuti e ciò ha permesso alla casa editrice di far conoscere in Italia, tra gli altri, Thomas Pynchon e Alice Munro. L’attenzione agli spazi considerati marginali da gran parte dell’editoria di casa nostra ha portato le Edizioni E/O a scoprire opere e autori di grande interesse e originalità, approdando ai paesi del Sud del mondo, come i Caraibi del cubano Pedro Juan Gutiérrez o l’Africa di Chinua Achebe e Abasse Ndione, così letterariamente sconosciuti ai più ma così vivi nelle loro espressioni artistico-culturali. L’area mediterranea, d’altra parte, non è stata meno stimolante dal punto di vista creativo: lanciando in Italia il genere del “noir mediterraneo” molto prima che divenisse una moda, le Edizioni E/O hanno pubblicato autori del calibro di Jean Claude Izzo o Massimo Carlotto. Inoltre prestando un’attenzione sempre costante alla letteratura femminile è stato possibile portare al successo autrici di grande valore come Elena Ferrante, Lia Levi e Alice Sebold. Dai primi anni Novanta, inoltre, la casa editrice allarga il proprio pubblico avviando una fortunata collana di tascabili nella quale vengono riproposti i titoli di maggiore successo. Singolare è la conformazione stessa della casa editrice, che vede impegnate persone provenienti dai paesi più disparati, da diverse città italiane, europee e anche extra-europee (un’olandese e mezza, un australiano, un paio di piemontesi, un umbro-americano, un paio di pugliesi, una calabrese, una toscana, una bergamasca, un salernitano, una laziale e solo un paio di romani quasi veraci). Oggi la E/O è considerata una delle più prestigiose case editrici indipendenti sul territorio italiano e da diversi anni si trova in una ormai consolidata fase di crescita che la ha portata, nel 2005, a dar vita alla nuova Europa Editions (con sede a New York). La stessa passione per lo scambio culturale e per il dialogo che caratterizza le Edizioni E/O ha spinto alla creazione di un nuovo ponte tra le culture europee, quelle del sud del mondo e quella nordamericana.

Gli Stati Uniti sono un paese dove si traduce poco ed Europa Editions vuole intervenire proprio su questa carenza, offrendo così al pubblico statunitense la possibilità di accedere alla letteratura italiana ed europea, così come agli autori italiani ed europei di farsi conoscere dal pubblico statunitense.

Storia

L'intervista del Corriere della Sera a Sandro Ferri e Sandra Ozzola, Ottobre 2008

Sandro Ferri sull'Unità del 27 agosto 1990

Massimo Carlotto: professione scrittore, di Sandro Ferri

Europa Editions and Edizioni E/O: a brief history (for English speakers)

 

Catalogo Storico

Tutti i libri pubblicati dalle Edizioni E/O dal 1979 al 2005.