Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Ahmed Saadawi nella shortlist del Man Booker International Prize 2018

È con grande soddisfazione che annunciamo che il romanzo di Ahmed Saadawi, Frankenstein a Baghdad, pubblicato dalle Edizioni E/O nel 2015, già vincitore dell'International Prize for Arabic Fiction, è stato selezionato nella shortlist del Man Booker International Prize 2018.

Da quando il Premio ha assunto la sua attuale fisionomia, è la prima volta che un romanzo arabo viene selezionato per la Short List. Illustri predecessori sono stati Ibrahim al-Koni e Hoda Barakat nel 2015, quando ancora la giuria premiava l'opera omnia di autore e il premio veniva assegnato con cadenza biennale.

È la terza volta consecutiva che un libro pubblicato in Italia dalle Edizioni E/O viene selezionato dal prestigioso premio britannico: nel 2017 era toccato a Bussola di Mathias Enard (Short List), nel 2016 era stata la volta di Storia della bambina perduta di Elena ferrante (Short List).

I finalisti del Man Booker International Prize 2018:

  • Virginie Despentes (France), trad. Frank Wynne, Vernon Subutex 1 (MacLehose Press)
  • Ahmed Saadawi (Iraq), trad. Jonathan Wright, Frankenstein in Baghdad (Oneworld)
  • Han Kang (South Korea), trad. Deborah Smith, The White Book (Portobello Books)
  • László Krasznahorkai (Hungary), trad. John Batki, Ottilie Mulzet & George Szirtes, The World Goes On (Tuskar Rock Press)
  • Antonio Muñoz Molina (Spain), trad. Camilo A. Ramirez, Like a Fading Shadow (Tuskar Rock Press)
  • Olga Tokarczuk (Poland), Jennifer Croft, Flights (Fitzcarraldo Editions)

La cerimonia di premiazione si terrà il 22 maggio presso il Victoria & Albert Museum a Londra.