Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Benjamin Tammuz

Requiem per Naaman

Benjamin Tammuz

Requiem per Naaman

giugno 2014, pp. 192
ISBN: 9788866324621
Traduzione: Margherita Rapin Pesciallo
Area geografica: Letteratura israeliana
Collana: Tascabili
€ 9,00
Come acquistare Come acquistare Come acquistare

Il libro

Requiem per Naaman è la storia di quattro generazioni della famiglia Abramson. Il “fondatore” emigra in Palestina alla fine dell’Ottocento, ma sua moglie non sopporta la dura vita dei coloni, fugge nel deserto e si uccide. Anche il figlio Naaman, musicista sensibile, lontano dallo spirito combattente del sionismo, fugge a Parigi e nella follia. E nel sangue dei nipoti e dei figli dei nipoti continua a scorrere una duplice, contraddittoria vocazione: quella spirituale, utopistica e poetica, che non ha bisogno di un luogo fisico di approdo e che però spesso sfocia nella pazzia; e quella “territoriale”, concreta, che alimenta la fondazione dello stato d’Israele. Attraverso il racconto di questa “maledizione”, Tammuz scrive insieme un requiem per il sogno sionista e un’epopea degli ebrei del ventesimo secolo, un’epopea senza retorica fatta di tante, diverse e affascinanti storie di donne e di uomini.

«Tammuz scrive le ultime grandi avventure del luogo con lealtà e rispetto dei caduti. Non fa squillare trombe per i vincitori, non fa torto ai vinti. Narra la verità, che in bocca ai nonni e ai cantastorie è sempre fantastica».
(Erri De Luca – Corriere della Sera)

L'autore

Benjamin Tammuz
Benjamin Tammuz è nato in Russia nel 1919, e all’età di cinque anni ha raggiunto la Terra d’Israele. Dopo studi in legge ed economia all’università di Tel Aviv, ha studiato storia dell’arte alla Sorbona. Per molti anni è stato caporedattore della pagina letteraria dell’autorevole quotidiano israeliano Haaretz, portando avanti parallelamente la sua attività di scrittore, e riscuotendo un notevole successo a livello internazionale. Tra i suoi romanzi ricordiamo – oltre al MinotauroIl frutteto, Requiem per Naaman, Il re dormiva quattro volte al giorno, Londra, tutti pubblicati dalle Edizioni E/O. È morto nel 1989.

Volumi correlati per appartenenza geografica

  • Yishai Sarid

    Il mostro della memoria

    2019, pp. 144, € 15,00
    Un romanzo implacabile sulla Shoah e sulla sua percezione nella società contemporanea israeliana.
  • Savyon Liebrecht

    Perle alla luce del giorno

    2017, pp. 304, € 19,00
    Attraverso tredici racconti Savyon Liebrecht, una delle maggiori scrittrici israeliane, regala al lettore un caleidoscopio della vita del suo paese.
  • Yishai Sarid

    Il poeta di Gaza

    2013, pp. 192, € 9,00
    Un giovane ufficiale dei servizi segreti israeliani del ramo antiterrorismo ottiene un incarico differente dal solito: fingendo di essere un aspirante...
  • Savyon Liebrecht

    La banalità dell'amore

    2010, pp. 144, € 14,00
    Hannah Arendt e Martin Heidegger, storia di un sentimento mai sopito La pièce è incentrata sull’amore tra Hannah Arendt e Martin Heidegger,...

Scopri anche

  • Julia Kerninon

    La mia devozione

    2019, pp. 256, € 16,50
    Cosa resta di una vita di devozione se non il diritto di distribuirne le colpe?
  • Matt Haig

    Il patto dei labrador

    2019, pp. 336, € 16,00
    Dall’autore di Come fermare il tempo e Vita su un pianeta nervoso, una storia di devozione frizzante e originale, raccontata da un narratore...
  • Eric-Emmanuel Schmitt

    Félix e la fonte invisibile

    2019, pp. 192, € 15,00
    Con lo stesso spirito di Oscar e la dama rosa e Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, Schmitt interroga i misteri dell’animismo, la forza...
  • Sacha Naspini

    Ossigeno

    2019, pp. 224, € 16,00
    Di fronte all’orrore di un fatto di cronaca tutti si chiedono cosa l’abbia generato, cosa sia successo prima. Nessuno si chiede invece cosa succede...
  • Négar Djavadi

    Disorientale

    2019, pp. 336, € 11,00
    Un affresco fiammeggiante sulla memoria e l’identità; un grande romanzo sull’Iran di ieri e sull’Europa di oggi.
  • Michael Poore

    Reincarnation Blues

    2019, pp. 448, € 12,50
    Milo è stato un grillo, un soldato, una vedova, un albero e altre cose. Si è reincarnato 9.995 volte per riunirsi al suo unico vero amore: la Morte.