Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Cose viste, lette, sentite nel 2016 (parte 2)

Autore: Camilla Panichi
Testata: 404: file not found
Data: 30 dicembre 2016
URL: https://quattrocentoquattro.com/2016/12/28/cose-viste-lette-sentite-nel-2016-parte-2/

Libro: Sono andata in vacanza in un’isola non minore, ma con questo libro dalla scrittura fluida, al cui centro c’è il rapporto tra due sorelle e il mare, ma anche la veracità toscana con cui ci si incazza e scazza subito dopo, l’Italia sullo sfondo, ma non troppo, l’Italia continente ma non troppo, l’amore smisurato per la piccola isola, i suoi orizzonti infiniti.

Lorenza Pieri, Isole minori, edizioni e/o

Caterina resse le accuse e incassò la strigliata ma quando fummo sole mi torse un orecchio mentre stringeva i denti con rabbia: «Che ti è saltato in mente di raccontare, idiota?».

Dissi solo che mia mamma aveva chiesto cosa sognavo e io avevo raccontato il mio incubo, ma non le avevo detto della storia dello schiaffo e tutto. Fu chiaro fin da subito tra noi sorelle che dello schiaffo che aveva preso Caterina non si doveva parlare, né allora né mai. Non credo di essere stata consapevole che raccontare l’accaduto avrebbe potuto aggravare la portata dell’evento. Sapevo che Caterina voleva così. Lo sapevo e questo mi bastava per seguire la sua volontà. Mi aveva difeso nuovamente e io non ero stata in grado di difendere lei. L’ubbidienza al suo volere era l’unico modo in cui potevo dimostrarle la mia gratitudine.

Caterina il sole, io nella sua ombra.

Caterina che piange di rabbia, io che rido per niente.

Caterina e le sue storie, io il suo pubblico.

Caterina l’avvocato, io il cliente assolto.

Caterina rossa, tra i rovi e l’erba secca, io mora, tra i papaveri e le ginestre.

Caterina continente, io isola minore.