Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Praga, capitale del ventesimo secolo

Autore: Luca Crescenzi
Testata: Alias - Il Manifesto
Data: 22 gennaio 2017
URL: http://ilmanifesto.info/praga-capitale-del-ventesimo-secolo/

(...) Accade così che a Praga, come in molti altri luoghi emblematici del nuovo secolo, non si affermi più una cultura dominante dalla chiara e riconoscibile impronta, ma si sviluppino forme e modi di pensare e scrivere disparatissimi, scaturiti dalle più diverse fonti, che producono un’esplosione di narrativa e di riflessioni diverse. A Praga si incontrano e si intrecciano le mode e le tendenze più eterogenee: l’eredità del realismo e quella del romanticismo, l’avanguardismo, il naturalismo, il simbolismo e l’espressionismo. Tutto è disponibile e tutto può finire per fondersi in qualcosa di nuovo. Per questo, ancora oggi, la letteratura praghese, genera riscoperte e successi editoriali.

È accaduto anche, in tempi relativamente recenti, con Leo Perutz, di cui Adelphi ha da poco pubblicato il settimo titolo, La neve di San Pietro, tradotto ottimamente da Fabio Cremonesi e F. Bovoli (pp. 183, euro 18,00), ed e/o Di notte sotto il ponte di pietra (traduzione di Beatrice Talamo, pp. 237, euro 13,00). Non certo un grande scrittore, Perutz è tuttavia un abile manipolatore di generi con cui imbastisce storie tanto avventurose quanto tortuose e inverosimili. Eppure la mescolanza, nei suoi libri, di elementi del fantastico tardoromantico, di forme del romanzo storico e del racconto d’avventura ha finito per trasformarlo in un caso mondiale all’insegna del marchio «praghese». (...)