Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Resta la polvere

Autore: Christine Femiot, Télérama
Testata: Internazionale
Data: 17 febbraio 2017

•••• Con Resta la polvere siamo trasportati in Patagonia, tra le steppe spazzate dal vento dove solo le pecore riescono a sopravvivere. Una famiglia è rimasta a vivere in una fattoria ghiacciata e cadente, malgrado tutto. La madre, silenziosa, ama il gregge più dei figli. Il padre è scomparso. I quattro figli si occupano del bestiame. Il più piccolo, Rafael, è braccato e picchiato dai fratelli maggiori. In questo mondo senza amore, il futuro è di una violenza infinita e l'innocenza è messa al bando. L'autrice riesce a costruire un romanzo sui grandi spazi aperti suscitando al tempo stesso nel lettore una sensazione claustrofobica. Descrive con rigore i pascoli secchi e le relazioni familiari impossibili, le corse dietro un oceano di pecore da tosare e la crudeltà di una donna trincerata nel silenzio. La prosa è a volte declamatoria, a volte freddamente descrittiva, ma a dispetto della durezza che domina, Sandrine Collette fa del giovane Rafael un eroe solare: lo incontriamo tutto ferito nella prima pagina e lo rivedremo all'alba dell'ultimo giorno, in questa favola di una bellezza terribile e febbrile.