Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Il figlio della fortuna

Autore: Elio Bussolino
Testata: Rockerilla
Data: 5 maggio 2017

Si chiama Konstantin e non Gastone, il personaggio che all'inizio del nuovo romanzo di Christoph Hein declina l'invito di una giovane praticante giornalista a raccontare la sua esperienza di preside di un liceo dell'ex DDR: il titolo, dunque, va interpretato cum grano salis, visto che allude ad una vicenda tutt'altro che fortunata, ossia ai rocamboleschi, frustranti e infruttuosi tentativi del protagonista di emendarsi dalle colpe di un padre giustiziato come criminale di guerra.

Una storia amara e allo stesso tempo eroica, quella che Konstantin Boggosh incastona in quella più ampia e importante di una nazione, la Germania, costretta sì a fare i conti con il suo terribile passato recente, ma non per questo meno disposta di altre ad obbedire ai cinici principi della Realpolitik e, quindi, a venire a compromessi con i soliti, potenti e intoccabili "pentiti" dell 'ultima ora. Tant'è che la mesta serenità che suggella il memoriale di Boggosh è la sola nota fuori dalle righe di un romanzo che appassiona, indigna e commuove.