Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Le anime perdute di un paese nelle pieghe della Storia

Autore: Guido Caldiron
Testata: Il Manifesto
Data: 23 giugno 2017
URL: https://ilmanifesto.it/le-anime-perdute-di-un-paese-nelle-pieghe-della-storia/

IL PRIMO FESTIVAL italiano dedicato al Krimi (che si inaugura oggi al Nuovo Sacher di Roma, www.festivalkrimi.com), presenta chicche cinematografiche e incontri con autori e autrici proprio per misurare i contorni di questo fenomeno che va dalla longeva serie tv Tatort, fino al cosiddetto psychothriller e ai risvolti sociali e politici dei romanzi più recenti che indagano il passato nazista come il recente montare del razzismo contro profughi e rifugiati.

Accanto a Melanie Raabe, che arriva in Italia sulla scorta del successo ottenuto in patria con due romanzi, La verità e La trappola (Corbaccio), tra i molti nomi selezionati per l’evento romano si incontrano quelli di Friedrich Ani, figlio di madre tedesca e padre siriano, creatore del detective Tabor Süden che indaga sul lato in ombra del «modello bavarese» (Emons), di Veit Heinichen, berlinese che vive ormai da molti anni a Trieste dove sono ambientate le inchieste del suo commissario, Proteo Laurenti – ultimo romanzo pubblicato La giornalaia (e/o) – e di Andreas Gruber, austriaco, arrivato al noir dalla fantascienza e dall’horror (Longanesi ha tradotto quest’anno Sentenza di morte). Accanto a loro, ci saranno anche le coppie di autori formata da Volker Klüpfel e Michael Kobr, Brigitte Glaser e Andreas Pflüger.