Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Se un paradiso tropicale diventa un inferno

Testata: F
Data: 2 agosto 2017

Oggi è uno dei giallisti francesi più venduti al mondo, uno degli autori più letti in patria nel 2016. Ieri era un semplice professore di geografia che scriveva solo di notte e da vent'anni si vedeva rifiutare i suoi libri. Michel Bussi spesso manipola e porta su false piste i lettori nei suoi intricatissimi misteri psicologici. Bisogna solo lasciarsi andare e stare al gioco. Per una volta non si muove tra le amate strade della Normandia, ma si sposta in un'isola da sogno, La Réunion, un paradiso tropicale per ricchi turisti che può trasformarsi in un inferno. Succede all'aitante Martial, facoltoso quarantenne, quando la sensuale moglie Liane improvvisamente scompare: nella stanza dove è stata vista entrare l'ultima volta non ci sono più i suoi vestiti, ma regna il disordine e si rilevano schizzi di sangue. Niente cadavere, però i sospetti puntano tutti sul marito, che si dà alla fuga con la figlia di sei anni. Bellissima la coppia di investigatori a cui tocca inseguirli, la comandante Aja Purvi, ruvida e ambiziosa creola, e il suo aiutante, Christos Konstantinov, uno straniero cinquantenne che indossa stravaganti camicie e fuma marijuana, ma ha un intuito lucidissimo. Finale, ovviamente, spiazzante.