Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Massimo Carlotto

Autore: Elio Bussolino
Testata: Rocker Italia
Data: 5 dicembre 2017

Marco Buratti, il romantico fuorilegge altrimenti noto come l'"Alligatore", non è nemmeno lontano parente del Caimano di Nanni Moretti, ma al cinema farebbe lo stesso un figurone.

Si direbbe addirittura che il suo sagace creatore lo abbia concepito proprio per spianargli la strada verso il grande schermo, o quanto meno per collocarlo al centro di un serial TV tosto, maligno e cruento per il quale vien già fornita in appendice persino la relativa e ricchissima colonna sonora: una selezione di voci blues al femminile da pelle d'oca.

Poche chiacchiere e tanta azione, allora. Fulminei cambi di scena e dialoghi secchi, sferzanti e caustici a delineare una trama che miscela con assoluta e cinica disinvoltura bene e male, buoni e cattivi, sentimenti e perversioni lungo un insolito itinerario mitteleuropeo. Intrattenimento nerissimo e avvincente.