Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Fra le righe...

Autore: Maria Giulia Baiocchi
Testata: L'Eco del Varesotto
Data: 23 marzo 2018

Ernst Lothar nel suo "Una viennese a Parigi" (Edizioni e/o, pp. 503, €19) racconta la storia di una giovanissima viennese, Franzi, che subito dopo la forzata resa dell'Austria occupata dai tedeschi nel 1938, decise di trasferirsi a Parigi e ricominciare una nuova vita. A Franzi, Parigi appare come la più bella città del mondo, allegra, affascinante, ricca di storia e arte. Pur soffrendo molto per la sua patria che non ha saputo reagire all'odioso Hitler, Franzi è convinta che in Francia possa essere felice e libera. Conosce anche un giornalista, Pierre, intelligente e abile seduttore, di cui s'innamorerà a prima vista. La vita pare regalarle tutto, ma la minaccia nazista incombe. Pierre è richiamato al fronte, la Francia è occupata dai tedeschi e a Franzi sembra di rivivere la sconfitta della sua Vienna. Questa volta, però, Franzi non può far finta di nulla e la sua reazione sarà terribile.