Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Bianca Marzano racconta Piccoli crimini coniugali di Eric-Emmanuel Schmitt

Testata: Tabook
Data: 22 maggio 2018
URL: https://tabook.it/IT/blog/bianca-marzano-racconta-piccoli-crimini-coniugali-di-eric-emmanuel-schmitt

Per il progetto TaBook La voce degli studenti, Bianca Marzano ci parla del libro "Piccoli Crimini Coniugali" di Eric-Emmanuel Schmitt, pubblicato dalle Edizioni E/O.

Eric-Emmanuel Schmitt è nato a St. Foy Les Layons nel 1960. Ha studiato musica e letteratura e si è laureato in filosofia presso la École Normale Supérieure nel 1983. Dopo aver ottenuto un dottorato nel 1987, è diventato “maître de conférences” all’Università di Chambéry. È autore di racconti, romanzi e di opere teatrali tradotte e rappresentate in tutto il mondo ed è considerato uno degli autori di maggior successo nel panorama della drammaturgia francese contemporanea. I suoi romanzi sono tradotti in molte lingue. Le Edizioni E/O hanno pubblicato "Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano" e "Odette Toulemonde", da cui sono stati tratti dei film, "Piccoli crimini coniugali", "Milarepa", "La parte dell’altro", "La mia storia con Mozart", "Quando ero un’opera d’arte", "La rivale". Un racconto su Maria Callas, "La sognatrice di Ostenda", "Il visitatore", "Il lottatore di sumo che non diventava grosso", "Ulisse da Baghdad", "La scuola degli egoisti", "Concerto in memoria di un angelo", "Quando penso che Beethoven è morto mentre tanti cretini ancora vivono...", "La donna allo specchio", "I dieci figli che la signora Ming non ha mai avuto", "L’amore invisibile", "La giostra del piacere", "Elisir d’amore", "Veleno d’amore" e "Oscar e la dama Rosa". "Piccoli crimini coniugali" è puro teatro. Gli interpreti sono solamente due. Un’altra cosa affascinante di questo libro è che in tutta la vicenda c’è solo una sola location (una casa, per precisare, la loro casa). Questo libro è il copione di una commedia d’amore nera con due soli personaggi. La vicenda inizia con Gilles che torna a casa insieme a Lisa (di cui è il marito) dopo aver perso la memoria a causa di un incidente. Gilles ritrovandosi nel suo appartamento cerca di ricostruire la dinamica del giorno dell’incidente e cerca di ritrovare la sua memoria, inizia così un dialogo serrato con vari colpi di scena in cui tutto il male e il bene del loro matrimonio viene riconsiderato dai protagonisti. Piccoli Crimini Coniugali è un opera teatrale che tratta argomenti difficili e delicati sul rapporto tra coniugi, e che si interroga sull’amore. Durante il dialogo tra i coniugi, ci accorgiamo che niente è come sembra, lui ha veramente perso la memoria? Cosa è successo in quella casa quindici giorni prima? Nel corso della storia si scoprirà che Gilles in realtà aveva riacquistato la memoria, e quindi finge di aver perso la memoria solo per sentire cosa gli avrebbe raccontato la moglie...

Commento personale

"Piccoli crimini coniugali" è stato un libro che mi ha colpito appena ho letto il titolo. È un libro molto intrigante e affascinante, che fa capire come diventa semplice smascherarsi da soli se si finge di essere ciò che in realtà non siamo. "Piccoli crimini coniugali" ha una trama apparentemente molto semplice ma si deve fare molta attenzione durante la lettura per non farsi sfuggire nessun dettaglio essenziale.