Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Vince Lia Levi, 87 anni: «L’età non conta»

Testata: La Stampa
Data: 12 giugno 2018

È Lia Levi con Questa sera è già domani (Edizioni E/O) la vincitrice della quinta edizione del Premio Strega Giovani. Con 65 preferenze su 385 voti espressi, è stato il libro più votato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni, in rappresentanza di 55 licei e istituti tecnici diffusi su tutto il territorio italiano e all’estero (Addis Abeba, Berlino, Bruxelles, Buenos Aires, Parigi), oltre ai ragazzi del carcere minorile di Nisida, con un voto collettivo, e a un gruppo di 75 ragazzi approdati al voto attraverso «Teen! Space», uno spazio virtuale di Bper Banca dedicato alla condivisione della passione per l’arte, la musica e la lettura. La vincitrice è stata proclamata a Palazzo Montecitorio alla presenza della vicepresidente della Camera dei deputati, Maria Edera Spadoni. Presentato da Dacia Maraini, il libro di Lia Levi, 87 anni, per trenta alla testa del mensile ebraico Shalom, è ispirato alla storia del marito, nato a Genova nel 1927 da una famiglia ebrea. È la vicenda di un’infanzia sotto il fascismo che vede protagonista Alessandro, figlio unico e di grande intelligenza, il cui padre è un tagliatore di diamanti che verrà mandato al confino. Romanzo per adulti, è adatto anche ai ragazzi. «Ho sempre avuto un buon rapporto con i giovani», ha commentato Lia Levi. «Sono andata in tante scuole. Sto molto bene con loro però pensavo che al momento di scegliere avrebbero scelto un autore giovane. Evidentemente non conta l’età ma com’è la storia».