Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La trilogia di Fabio Montale – Casino totale, Chourmo, Solea di Jean-Claude Izzo

Testata: L come libro
Data: 30 agosto 2018
URL: https://www.lcomelibro.it/la-trilogia-di-fabio-montale-casino-totale-chourmo-solea-di-jean-claude-izzo/

Innamorarsi di uno scrittore e del suo alter ego e decidere di partire alla scoperta dei luoghi raccontati. Questo mi è successo leggendo i libri di Jean-Claude Izzo.

Marsiglia era nel mio cuore già da tempo, sapevo che l’avrei amata a prima vista. La lettura di questa trilogia non ha fatto altro che darmi la spinta definitiva per prendere marito e figli e trascinarli con me alla ricerca di Fabio Montale, dei suoi posti, della sua vita.

Fabio Montale, poliziotto sui generis, figlio di immigrati, perfettamente integrato nella cosiddetta mixité marsigliese, è impegnato in una durissima lotta contro l’incontrollabile malavita della città. Contro quegli intrighi illeciti che coinvolgono anche gli insospettabili e che gli hanno portato via i pezzi più importanti della sua vita.

Prima Manu, poi Ugo e via così, una scia infinita di morte alle sue spalle che lui deve assolutamente vendicare.

Non starò qui a fare una recensione di Casino totale, Chourmo e Solea, non ne hanno certo bisogno, ma ci tengo a dire che la scrittura di Izzo, asciutta, diretta, pulita, e carica di sentimento, è stata per me una meravigliosa scoperta.

È cresciuta ancora una volta, a dismisura, quella sensazione di universalità, di appartenenza al mondo intero, che solo le parole ben scritte sanno costruire.

Perché La trilogia di Fabio Montale non è solo un noir che tiene incollati dalla prima alla seicentottantanovesima pagina con un ritmo che non prevede rallentamenti. È soprattutto un concentrato di umanità, di amore, amicizia, vita vera, luoghi, sapori, profumi e musica.

Tutte cose che ho trovato a Marsiglia.

La visita della città è stata emozionante, è bella da togliere il fiato, il cielo è di un azzurro che non si può spiegare, i colori illuminano le strade, le case e tutte le cose su cui gli occhi si possono posare.

Ho cercato Montale tra i vicoli del Panier, sentito il profumo della cucina marsigliese che riempie le pagine di questi libri, bevuto pastis al Bar des 13 coins, girandomi ogni tanto verso i tavolini alle mie spalle nella speranza di vederlo, attaccato bottone, in un francese improbabile, con tre signore al Vieux Port solo perché mi ricordavano Honorine.

Ho camminato con la meraviglia negli occhi e con il cuore pieno.

Me ne sono andata con tanto dispiacere. Marsiglia mi mancherà.

La trilogia di Fabio Montale di Jean-Claude Izzo è un noir che scava nel profondo dell’animo umano, un viaggio interiore nella cultura solidale e collettiva, una ricerca di giustizia per l’approdo ad un porto sicuro, la scoperta di una città eternamente divisa tra bellezza e violenza.