Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Da Buzzati a Lansdale, scrittori a fumetti

Autore: Stefano Priarone
Testata: La Stampa
Data: 30 agosto 2018

(...) Dieci lustri dopo, qualcosa è cambiato. In primavera uscirà (per la Bao), la graphic novel scritta da Roberto Saviano, sempre per la Bao nel 2016 era uscito, a fumetti, il seguito del romanzo Fight Club, scritto sempre da Chuck Palahniuk e disegnato da Cameron Stewart. Se per l’occasione Palahniuk aveva fatto un breve corso di sceneggiatura, sono sempre di più gli sceneggiatori di fumetti che scrivono romanzi, come il torinese Pasquale Ruju: adesso sono contemporaneamente usciti una sua storia di Dylan Dog, un albo di Tex e un thriller ( Stagione di cenere).

Ma si tratta comunque di forme di scrittura diverse. «Personalmente, non riesco a fare le due cose insieme, nel senso che sono due mestieri simili ma anche differenti – dice Ruju . Nel mio caso, la sceneggiatura è un lavoro quotidiano, scandito in giornate e ore, disciplinato. Il libro invece è più “avvolgente”, richiede una immedesimazione completa. Mi capita di lavorarci anche a tarda notte, o in treno, o in aereo. Mi prendo cinque o sei settimane in estate per la prima stesura, che poi completo e rivedo nei mesi successivi. Non alterno mai nella stessa giornata o settimana sceneggiatura e scrittura.