Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Fra le righe...

Autore: Maria Giulia Baiocchi
Testata: L'Eco del Varesotto
Data: 3 maggio 2019

È una biografia molto interessante e completa quella scritta da Jean Nathan, Vita segreta della bambola solitaria (Edizioni e/o. pp. 343. € 19) che ha raccolto pazientemente notizie, immagini e testimonianze sulla bellissima modella, fotografa e autrice di libri per bambini Dale Wright (1914-2001). Una strana storia la sua, secondogenita di una ritrattista famosa, Edie Wright Stevenson e del critico teatrale Ivan Wright, visse sin da piccolissima sola con là madre che la plasmò sino a renderla sottomessa alla sua volontà. La donna si era separata dal marito e dal figlio maschio Blaine. quando Dare aveva pochi anni e li aveva cancellati dalla sua esistenza. Dare sentì sempre il desiderio di rivedere il fratello amato e quando accadde, ormai adulta, non lo lasciò più. Legata ala madre-padrona, la piccola Dare, sempre sola, sviluppò una creatività non comune. Negli anni Cinquanta inventò e scrisse, grazie alla sua bambola e a due orsetti di peluche, delle storie per bambini che ricordavano la sua solitudine e che ebbero un successo mondiale e furono tradotte anche in Italia. Dietro a tanta bellezza e perfezione, celata dalla fantasia e dalla voglia di stupire, Dare nascondeva il suo animo fragile e inquieto. Dare non riuscì mai a sconfiggere il suo senso di non appartenenza ala realtà e cercò rifugio nel suo fragile mondo che lei seppe colmare con le sue geniali visioni.