Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura israeliana

Savyon Liebrecht

Savyon Liebrecht

Savyon Liebrecht è nata in Germania nel 1948 e si è trasferita in Israele da bambina. Ha studiato filosofia e letteratura all’università di Tel Aviv, città dove tuttora risiede. Per le nostre edizioni ha pubblicato Mele dal deserto, Prove d’amore, Donne da un catalogo, Un buon posto per la notte, Le donne di mio padre e La banalità dell’amore. È anche autrice di testi per il teatro e la televisione.

Tutti i libri di Savyon Liebrecht

Ultime recensioni

  • Gli ultimi racconti della scrittrice israeliana, come piccoli compiuti romanzi, dovrebbero essere un punto di riferimento per chi legge e per chi scrive. Sono microstorie con donne protagoniste, fuori da ogni retorica e con un’invidiabile lucidità e asciuttezza stilistica...
    — Lucia libri, 19 luglio 2017
  • Attraverso i 13 racconti contenuti nel volume Perle alla luce del giorno (pubblicato da e/o) Savyon Liebrecht, una delle piU grandi autrici israeliane, regala un caleidoscopio della vita del suo Paese complesso e affascinante. Fra le storie, tutte di donne, quella di Dina, una...
    — SuperAbile Inail, 19 luglio 2017
  • “La Banalità dell’Amore” è un’opera scritta in chiave teatrale sul discusso legame sentimentale tra la teorica della politica Hannah Arendt e il filosofo Martin Heidegger. L’autrice, Savyon Liebrecht adotta la scelta narrativa della pièce teatrale, ambientando la...
    — Barbadillo, 30 giugno 2017
  • Savyon Liebrecht è una scrittrice israeliana -in realtà è nata in Germania ma si è trasferita in Israele ancora bambina- abbastanza famosa e di buona reputazione. Ho affrontato questo suo libro di tredici racconti che sono complessivamente buoni, eppure giunto quasi...
    — asino chi non legge, 25 maggio 2017
  • Leggere i racconti della Liebrecht è come passeggiare per strada e venire colpiti all'improvviso dalle voci e dai suoni che provengono da una delle finestre delle case che si affacciano sulla via, avvicinarsi, tendere l'orecchio.
    — Il foglio, 30 aprile 2017
  • Ho letto alcuni romanzi precedenti di Savyon Liebrecht e mi appassiona il suo modo di raccontare la sua terra, Israele, le sue contraddizioni, la società moderna ma spesso ancora rivolta al passato, il destino delle donne, strette tra la tradizione e la volontà di affermare...
    — Sololibri, 11 aprile 2017
  • New York, 1975. La studiosa tedesca Hannah Arendt, da poco reduce da un infarto, accetta di farsi intervistare da uno studente dell’Università di Gerusalemme. Argomento della conversazione dovrebbe essere il suo libro “La banalità del male: Eichmann a Gerusalemme”, che...
    — Televideo Libri, 24 agosto 2010
  • — La Repubblica, 31 luglio 2010

Letteratura israeliana