Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura degli Stati Uniti

James A. Michener

James A. Michener

James A. Michener (New York 1907 – Austin 1997) è stato uno degli scrittori americani più popolari di sempre. I suoi libri hanno venduto più di 75 milioni di copie e sono stati tradotti in 52 lingue. Con il suo romanzo d’esordio, Nostalgia del Pacifico, ha vinto il Premio Pulitzer. È stato l’autore di bestseller come La fonte, Hawaii, Alaska, Texas e Caraibi. Nel 1977 ha ricevuto la Medaglia Presidenziale della Libertà, la più alta onorificenza civile degli Stati Uniti.

Tutti i libri di James A. Michener

Ultime recensioni

  • «Era ancora di mirabile bellezza, con vedute ineguagliabili su tre lati e un caldo senso di sicurezza offerto dai pini altissimi e dalle solide querce. Su quel promontorio, ci si sentiva parte del vasto panorama delle baie, fiumi e insenature e al tempo stesso parte di un piccolo...
    — Flanerì, 13 febbraio 2017
  • La baia di James Michener uscì per la prima volta nel 1975, ma la E/o edizioni lo ha ristampato in questo 2016. Il romanzo dello scrittore americano potrebbe incutere timore viste le 1232 pagine che lo caratterizzano, ma le dimensioni non contano e non devono spaventare. La...
    — Liberi di scrivere, 11 novembre 2016
  • “Chesapeake è il fiume dei fiumi, una grande distesa d’acqua carica di magia, più vasta del Susquehanna. I pesci balzano fuori desiderosi di essere presi, gli uccelli vanno e vengono continuamente, la riva è ricoperta di alberi maestosi e, sopra tutto questo, la volta...
    — Thriller Nord, 25 ottobre 2016
  • (...) Con una felice intuizione Europa Editions, costola americana di E/O, ha captato il trend e ha offerto con successo ai lettori Usa la quadrilogia napoletana di Elena Ferrante, facendo leva sull'aspettativa che accompagna l'uscita di ogni nuovo "capitolo". E ancora E/O ha,...
    — Pagina 99, 26 agosto 2016
  • Una vicenda epica che racconta quattrocento anni di storia americana. Il protagonista, Edmund Steed, dalla Gran Bretagna arriva nel Nuovo Mondo nel 1608, per fondare una delle più importanti dinastie di imprenditori del Paese. Le sue avventure e quelle dei suoi eredi si incrociano...
    — F, 17 agosto 2016
  • «Una cosa gli consentì di sopravvivere: l’amore appassionato che era nato in lui per la terra e i fiumi». La letteratura americana nasce come racconto dell’innamoramento tra un uomo e un nuovo territorio. Con mezzelune in cielo, querce, aceri, eucalipti, fiumi, isole da...
    — Rivista Studio, 1 agosto 2016
  • Gli Steed discendono da un cattolico laborioso che arrivò nel Nuovo Mondo nel 1608; i Paxmore, quaccheri simbolo della coscienza puritana; i Turlock, ardimentosi e voraci come. Attraverso i destini incrociati di queste tre famiglie per tre secoli, Michener (1907-1997), Premio...
    — La Stampa Tuttolibri, 30 luglio 2016
  • Sembra che persino la vacanza sia un copione noto, un gioco di ruoli di famiglia. Ma è la grande Storia fatta di tutte le piccole storie a mostrare il movimento di cui siamo parte. Lo si vede in La baia di James A. Michener (e/o), affresco americano dallo sbarco dei Padri fondatori...
    — Io Donna, 30 luglio 2016
  • Come avrete capito ho alcune fissazioni: la storia americana, le saghe familiari e i romanzi corali sono tre di queste. La Baia di James A. Michener le racchiude tutte. La storia gira intorno alle vicende di varie famiglie che vivono nella baia del Chesapeake, Maryland, tra il...
    — Dodici & Dodici, 28 luglio 2016
  • Nel 1978, probabilmente, Hillary Rodham Clinton non aveva tempo per un romanzo di oltre mille pagine: Bill, suo marito, era appena diventato governatore dell'Arkansas, la lunga marcia verso la Casa Bianca era appena cominciata (uno dei due doveva arrivarci per forza, ma già...
    — Avvenire, 22 luglio 2016
  • La casa editrice e/o riedita “La baia” (titolo originale Chesapeake, traduzione di Grazia Lanzillo), originariamente pubblicato nel 1978 dal grande scrittore statunitense James Albert Michener (New York, 3 febbraio 1907 - Austin, 16 ottobre 1997). Michener, Premio Pulitzer...
    — Solo libri, 19 luglio 2016
  • Quattrocento anni di storia americana, dai primi insediamenti inglesi fino al Watergate, passando per le guerre di Indipendenza e Secessione. Raccontati tutto intorno a tre famiglie: i cattolici, upper-class Steed, che, scappati dall’Inghilterra per questioni religiose, diventano...
    — Il Venerdì di Repubblica, 15 luglio 2016

Letteratura degli Stati Uniti