Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura belga

Jeroen Olyslaegers

Jeroen Olyslaegers

Jeroen Olyslaegers (1967) è un giornalista, sceneggiatore e romanziere. Nel 2014 è stato insignito dell’Ark Prize for the Free World per il suo lavoro e il suo impegno sociale, nonché del premio Edmond Hustinx per la sua produzione teatrale. Jeroen Olyslaegers vive e lavora ad Antwerp, in Belgio.

Tutti i libri di Jeroen Olyslaegers

Ultime recensioni

  • Wilfried Wils ha vent'anni, vive ad Anversa durante l'occupazione nazista. È un poliziotto. È un giovane diligente: fa il suo dovere durante le ronde notturne in cui preleva gli ebrei dalle loro abitazioni, siede in disparte durante le feste in cui i tedeschi sbronzi corteggiano...
    — Critica letteraria, 30 aprile 2019
  • Nato il 5 ottobre 1967 a Mortsel nelle Fiandre, Jeroen Olyslaegers è giornalista, sceneggiatore e scrittore. Vive e lavora ad Anversa. Dopo gli studi di filologia germanica, si è dedicato prevalentemente alla sua passione per il teatro. E’ stato apprezzato in Belgio dal grande...
    — Leggere:tutti, 17 aprile 2019
  • Wil del belga Jeroen Olyslaegers è un romanzo che affascina subito il lettore per la scrittura ruvida, complessa, insolita e per il personaggio, Wil, che, trovandosi ormai vecchio e solo, ripercorre la sua esistenza senza farsi nessuno sconto. La verità lo ossessiona,...
    — L'Eco del Varesotto, 8 marzo 2019
  • Tradotto dal neerlandese da Mario Corsi e scritto da Jeroen Olyslaegers, esce per E/O questo insolito lungo romanzo dal brevissimo titolo, “Wil”. Siamo nella Anversa capitale della nazione fiamminga e la voce narrante, Wilfried Wils, ormai vecchio anche se non decrepito,...
    — Sololibri, 6 marzo 2019
  • Parla Jeroen Olyslaegers, autore di lingua fiamminga dello splendido romanzo "Wil" sull'occupazione nazista della sua Anversa: “Il fascismo cresce perché molti si sentono esclusi”
    — Culture Globalis, 1 marzo 2019
  • ●●●● Anversa, primi anni quaranta. L’agente Wilfried Wils deve partecipare a una retata nel quartiere ebraico: “L’effetto è comico”, scrive. Frase breve ma significativa, che rivela quanto bene lo scrittore Jeroen Olyslaegers conosca il suo protagonista. Anche...
    — Internazionale, 1 febbraio 2019
  • La confessione di un uomo al nipote diventa un romanzo di formazione ambientato nel Belgio occupati dai nazisti.
    — Internazionale, 25 gennaio 2019
  • C'erano i forti. Quelli della razza superiore. E poi quelli che contro tutto questo lottavano. E infine un poliziotto aspirante poeta sballottato dagli eventi. È quello che succede a Wilfried Wils, in un'Anversa occupata dai nazisti. Anni dopo lo racconterà a suo nipote.
    — Il Venerdì di Repubblica, 25 gennaio 2019
  • Parla lo scrittore fiammigo Jeroen Olyslaegers, autore di «Wil», pubblicato da e/o in occasione del Giorno della Memoria. «Mi sono ispirato ad un rapporto di polizia scritto da un agente che aveva partecipato alla retata degli ebrei».
    — Il Manifesto, 24 gennaio 2019
  • Anversa, un uomo cammina a Sadspark con stivaletti ai piedi. Ogni passo in avanti è uno sguardo al passato, nella vecchia città invasa dai nazisti tra ronde e retate notturne. Trascina in un racconto di demoni e amori il poliziotto poeta Wilfried Wils protagonista di Wil, romanzo...
    — La Repubblica - Robinson, 20 gennaio 2019
  • Jeroen Olyslaegers, scrittore belga insignito dell’Ark Prize for the Free World per il suo lavoro e il suo impegno sociale, scrive Wil (edizioni e/o, tradotto da Mario Corsi), la confessione sincera di un bisnonno che affida al nipote le proprie memorie. Nella fredda Anversa...
    — Il Libraio, 18 gennaio 2019
  • Edizioni e/o pubblica Wil di Jeroen Olyslaegers, autore fiammingo ancora poco noto in Italia ma ben conosciuto in patria e apprezzato sia a livello di pubblico che di critica, con diversi premi e riconoscimento sia per il valore letterario delle sue opere che per l’impegno...
    — Thriller Cafè, 16 gennaio 2019

Letteratura belga