Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Nella mente e nel tempo

Autore: Teo Lorini
Testata: Confronti
Data: 1 novembre 2016

(...) Di itinerari fantastici parla anche un bel romanzo italiano appena apparso per E/O: «Le cento vite di Nemesio» del milanese Marco Rossari. Stavolta però non si viaggia nei meandri dell'inconscio ma nelle pieghe del tempo. Nemesio Viti, il protagonista del nuovo libro di Rossari, porta lo stesso nome del proprio padre ma preferisce farsi chiamare Nemo. Anzi: vorrebbe proprio essere quel «Nessuno» che usa come nome d'arte. E forse è stata l'arte a renderlo così infelice e abulico. Infatti, nel corso dei cent'anni di vita che la sua città sta per celebrare con una mostra colossale. suo padre, il Nemesio «maggiore», è stato pittore e scultore, protagonista di tutte le avanguardie europee, ha partecipato a due guerre e alla Resistenza contro il fascismo in Italia e il nazismo in Germania, è stato partigiano e comunista. intellettuale organico al glorioso PCI, amatore insaziabile di tantissime donne. Quando però un ictus lo colloca tra la vita e la morte, a Nemo accade una cosa stranissima. Ogni notte cade addormentato e sogna. Sogna, come se a viverle fosse lui le mille avventure e le cento vite di quel padre da cui si sente tanto distante e incompreso. Dalla mania per lo spiritismo di inizio Novecento fino ai proclami tromboni dei futuristi, dall'atrocità della guerra di trincea fino all'atmosfera di «cupio dissolvi in cui pare immersa la Berlino degli anni 30: sono solo alcuni degli scenari attraverso i quali Rossari conduce il suo lettore con magistrale bravura e uno humour davvero irresistibile.