Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

La bottega dello speziale

Autore: Valentina Gemo
Testata: Booklandia
Data: 28 luglio 2019
URL: https://booklandia.altervista.org/la-bottega-dello-speziale/

In una Venezia allo sbaraglio, senza guida del suo doge, dove violenze, malattie ed eccessi di ogni genere sono la quotidianità, non c’è pace per la nobile famiglia Grimani. La giovane Costanza è scomparsa e un innocente è stato accusato del fatto. Edgardo si sente in colpa, la ragazza era con lui quando è successo e promette ai nobili Grimani di riportarla a casa ad ogni costo. Magister Abella lo aiuterà nell’intento. Anche lei ha qualcosa da dimostrare: è l’unica donna a svolgere la professione di medico nella Venezia del 1118 e anche se è davvero dotata, farsi una bella reputazione è dura. E così, tra botteghe di speziali, calli, rii e medicamenti antiquati, Edgardo si lancia alla ricerca di Costanza, ma perché tutto gli sembra così familiare? Questa scomparsa è legata al suo passato misterioso? Questo è un thriller ben fatto, ma non è un libro per i deboli di stomaco. Il narratore non risparmia descrizioni accurate di eccessi o pratiche mediche obsolete e brusche. L’autore offre un’accurato linguaggio che comprende il dialetto veneto, usato da alcuni personaggi e il latino, usato dai medici e gli speziali. A fine libro si può trovare un piccolo glossario per chi avesse bisogno di un aiuto. La trama è calzante e intrigante, la scrittura veloce e scorrevole. Unica nota negativa a mio parere, è il titolo, l’ho trovato un po’ fuorviante e superficiale.