Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Letteratura francese

Tonino Benacquista

Tonino Benacquista

Tonino Benacquista (Choisi-le-Roy, 1961), figlio di emigrati italiani, ha debuttato con il genere noir: L’uomo che dormiva troppo (1989), Tre quadrati rossi su fondo nero (1990), I morsi dell’alba (1992). Ma è grazie a La commedia dei perdenti (1991), Saga (1997) e Malavita (tr. it. 2006) che ha poi conosciuto il successo. Si occupa anche di drammaturgia, sceneggiature televisive, fumetti e libri per l’infanzia.

Tutti i libri di Tonino Benacquista

Ultime recensioni

  • “Per alcuni si trattava di un appuntamento riservato a soli uomini in cui si parlava di donne. Altri bisognosi di solidarietà, vi vedevano l’ultimo rifugio dei caduti in una guerra eterna. Per tutti, indipendentemente da dove venissero e da cosa avessero vissuto, era innanzitutto...
    — Panorama, 9 agosto 2012
  • Parigi. Cento uomini si incontrano ogni giovedì sera, alle sette, in luoghi improbabili e sempre diversi. E cosa fanno? Parlano. “Per alcuni si trattava di un appuntamento riservato a soli uomini in cui si parlava di donne. Altri, bisognosi di solidarietà, vi vedevano l’ultimo...
    — Bookblister, 3 luglio 2012
  • A Parigi tutti i giovedì, s’incontrano in luoghi di fortuna, uomini dai destini e dalle condizioni diversissime tra loro, ma accomunati da pene di cuore. Le assemblee si svolgono nello spirito di tolleranza più completo: nessuno ha il diritto di ribattere alle testimonianze...
    — Mauxa, 7 maggio 2012
  • Cosa ci fanno un centinaio di uomini -diversi per età, vite, provenienze- ogni giovedì alle 19 in un luogo segreto di Parigi? Ascoltano storie d'amore: sesso, tradimenti, delusioni, incontri fortunati, passioni, rimpianti sfilano davanti a un'assemblea silenziosa e partecipe.
    — GQ, 4 aprile 2012
  • Se vi dicessi che in quel di Parigi c’è un gruppo di uomini che si riunisce tutti i giovedì alle 19, senza eccezioni di sorta, per condividere le proprie esperienze e i più reconditi pensieri, forse non mi credereste. Oppure fareste in fretta a liquidarmi dicendomi che devo...
    — Booksblog, 28 marzo 2012
  • Riflettono, meditano, piangono sulle pene del cuore. Sull’amore perduto o che si sta disgregando, sull’amore che non arriva o che è arrivato al momento sbagliato. Si incontrano, di giovedì, alle ore 19, a Parigi, in una sede sempre diversa. Raccontano la loro storia: “c’era...
    — Luukmagazine, 26 marzo 2012
  • Tonino Benacquista è uno di quegli italiani nati in Francia alla Lino Ventura, duri dal cuore tenero. Quando entra alla Cio serie des Lilas, il caffè-ristorante di Montparnasse amatissimo dagli scrittori, si vede che n è di casa. Ordina una Perrier e all'inizio è un po' restio...
    — Il Venerdì, 23 marzo 2012
  • Tonino Benacquista pubblica un nuovo romanzo dove solo gli uomini hanno la parola. Ma è sufficiente radunare un po' di uomini perché si mettano a parlare di donne che diventano onnipresenti. Il libro nell'edizione originale si chiama Homo erectus, un titolo che riconduce la...
    — Internazionale, 23 marzo 2012
  • Uomini fragili, confusi, insicuri. Uomini che amano le donne ma non sono corrisposti, addirittura piangono per amore e s'incontrano ogni settimana, a Parigi, per parlare delle loro pene di cuore. Una massoneria sentimentale segreta con un'unica regola: non commentare, non giudicare...
    — D / La Repubblica, 16 marzo 2012

Letteratura francese