Seguici

Facebook
Twitter
Instagram
Newsletter

Autori italiani

Fabio Bartolomei

Fabio Bartolomei

Fabio Bartolomei vive a Roma. Le Edizioni E/O hanno pubblicato Giulia 1300 e altri miracoli, da cui è stato tratto il film Noi e la Giulia, diretto da Edoardo Leo, La banda degli invisibili, We Are Family, Lezioni in Paradiso e La grazia del demolitore.

Tutti i libri di Fabio Bartolomei

Prossimi appuntamenti

Roma - Più Libri Più Liberi
dal 5 dicembre ore 10:00 al 9 dicembre ore 20:00
Tutti i nostri eventi alla Fiera della piccola e media editoria di Roma. Vi aspettiamo al nostro stand C34 nella Nuvola!

Ultime recensioni

  • Il mondo visto con gli occhi dei bambini spesso ci fa sorridere: con la loro ingenuità e la capacità di cogliere con semplicità la reale essenza di azioni e sentimenti, ci mettono di fronte alle nostre incongruenze, alle nostre paure e al modo in cui a volte lasciamo che ci...
    — Luoghi di libri, 13 giugno 2019
  • Sono giornate strane per Cosimo, per tutti. Indecifrabili perché le notizie che si susseguono si contraddicono e confondono: è caduto il fascismo, la guerra sta per finire, anzi no… Ma se hai 9 anni nel 1943 della guerra ti importa poco, perché il tempo di pace nemmeno...
    — BookBlister, 24 aprile 2019
  • — PennylaneOntheTube, 11 aprile 2019
  • — Luna Love Book, 28 marzo 2019
  • Per la prima volta mi imbatto in un libro di Fabio Bartolomei: “L’ultima volta che siamo stati bambini”, la sua ultima fatica letteraria. È l’ingresso in un mondo che potrebbe, a primo acchito, sembrare scontato, invece niente è come sembra, poiché l’autore innesta...
    — Giallo e cucina, 19 marzo 2019
  • Guidati da Italo, vestito da inappuntabile balilla, Cosimo e Vanda continuano la loro forzata marcia a piedi per andare a salvare Riccardo, lungo i binari del treno dove sanno che i tedeschi lo hanno portato. D’altronde è colpa dei genitori se Riccardo è ebreo, non sua: e...
    — Mangialibri, 13 febbraio 2019
  • Una storia in apparenza molto semplice quella di cui vi parlerò oggi ma che in realtà racchiude dentro di sé una forza incredibile. L'ultima volta che siamo stati bambini dell'autore Fabio Bartolomei è una storia delicata che ruota attorno a una grande amicizia. Una...
    — Il profumo delle parole, 29 gennaio 2019
  • «Davvero pensavi di giocare con noi per tutta la vita?» Lo interrompe Vanda. «Certo. Tu no?» Lei ci riflette su, arrotola intorno al dito una ciocca di capelli. «Sì, anche io a volte, però lo so che da grandi cambia tutto. Quando si cresce non si pensano le stesse...
    — Cultweek, 27 gennaio 2019
  • Non sono abituato a fare post per il Giorno della Memoria, perché mi sembra sia spesso fatto solo per dovere istituzionale, dimenticandosene tutti gli altri giorni. Questa volta però mi è capitato di leggere un libro geniale, intelligente, ben scritto da Fabio Bartolomei,...
    — Il blog dell'alligatore, 27 gennaio 2019
  • Cosimo, Italo e Vanda sono bambini di appena dieci anni con i sogni, la voglia di scoprire il mondo e la spensieratezza dell'infanzia intrappolate dalla seconda guerra mondiale. Per Vanda, orfana, il conflitto vuol dire una vita "in pausa", perchè chi adotterebbe una bambina...
    — Devilishly Stylish, 24 gennaio 2019
  • Il mondo, agli occhi dei bambini, risponde a regole molto semplici. Anche quando c’è la guerra. Quindi, se ti rubano un amico e lo portano via, è un attimo organizzare una missione di salvataggio per andarselo a riprendere. Cosimo, Italo, Riccardo e Vanda...
    — L come libro, 19 gennaio 2019
  • Cosimo, Italo e Vanda sono bambini di appena dieci anni, cresciuti troppo in fretta a causa della Seconda guerra mondiale. Mentre il loro paese cade a pezzi, i tre, di fronte alla scomparsa di un amico ebreo, non hanno dubbi: devono partire per una missione di soccorso. La loro...
    — Il Libraio, 18 gennaio 2019
  • Sarebbe un errore leggere L’ultima volta che siamo stati bambini (che abbiamo recensito, con vivo entusiasmo, qui) in un’ottica di leggerezza, così come considerare semplicemente ingenua la prospettiva e l’attitudine esistenziale dei suoi tre piccoli protagonisti.
    — Critica Letteraria, 13 gennaio 2019
  • Non è semplice essere bambini in tempo di guerra, soprattutto se della guerra in corso non si capisce molto. La prospettiva che apre la narrazione è quella della percezione prima popolare, e poi più marcatamente ingenua e infantile degli eventi. Cosimo ha nove anni e mezzo...
    — Critica letteraria, 13 dicembre 2018
  • Bambini di dieci anni, Cosimo, Italo, Vanda, Riccardo; insieme giocano in cortile e sognano grandi imprese. Ma siamo in piena guerra, da poco c’è stato l’armistizio e Riccardo, che è ebreo, viene “rubato” insieme a tutta la sua famiglia. Italo è figlio di un cittadino...
    — Sololibri, 11 novembre 2018
  • Anche un libro molto bello può essere una casa. Da parecchi anni, per me, i libri di Fabio Bartolomei sono un porto sicuro, un luogo felice dove rifugiarmi, dove stare sempre bene, dove trovare profondità e grazia. Ne ho avuto l’ennesima conferma leggendo L’ultima volta...
    — La lettrice geniale, 7 novembre 2018
  • Fabio Bartolomei è uno dei miei scrittori italiani di riferimento, forse uno dei nomi da cui sono partita quando ho deciso di riscoprire la narrativa patria contemporanea. Ho letto tutto ciò che ha scritto, stranamente in ordine cronologico. Ho adorato Giulia 1300 e altri miracoli,...
    — La Leggivendola, 6 luglio 2018

Autori italiani